Google+

Peccato non avere il fair play, ma peggio ancora è averlo farlocco. Il caso Ronaldo

maggio 23, 2015 Fred Perri

Mi dicono che Cristiano Ronaldo se n’è andato dal prato del Bernabeu senza dare la mano ad arbitri e juventini. Aggiungo io: ha pure cornificato Irina Shayk

ronaldo-chiellini-real-madrid-juventus-ansa

Pubblichiamo la rubrica di Fred Perri contenuta nel numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti)

Riccardo Dietrich, lettore con padronanza di aggettivi (mi definisce mitico), segnala che Cristiano Ronaldo se n’è andato dal prato del Bernabeu senza dare la mano ad arbitri e avversari juventini dimostrando scarso se non inesistente fair play. Aggiungo io: ha pure cornificato Irina Shayk, topona doc. Ma come si fa? Non c’è più rispetto, non c’è più decoro.

Caro Riccardo, il fatto di Irina maltrattata mi sembra più grave. Sul fair play ti seguo ma fino a un certo punto. Meglio averlo che non averlo, ovviamente, ma non deve diventare un obbligo. Già ce ne sono troppi. Se uno non ne è capace affari suoi. E poi deve essere sentito, ce lo devi avere. Come il coraggio, se non ce l’hai non te lo puoi dare.

Comunque meglio non stringere la mano agli avversari che fingere di aver subìto un fallo da rigore, segnare di mano e tirar via una rotula entrando in maniera delinquenziale. Nel calcio ormai dilaga il fair play a comando. Butta fuori la palla se un avversario è a terra (ma perché?, si gioca, poi vediamo); restituiamo il pallone se il gioco è stato interrotto e la palla ce l’avevano gli altri. Infine il delirio del terzo millennio: la mancata esultanza per antica militanza.

Domenica l’ho visto fare a Maxi Lopez in Torino-Chievo. Ma perché?, ho chiesto. Risposta: ha giocato sei mesi nel Chievo un anno fa. Un poderoso vaffanculo mi è nato dal cuore. Scusa, Riccardo, per il mio scarso fair play.

Foto Ansa


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. salvatore says:

    concordo . oggi ci sono giocatori che cambiano dodici squadre in una carriera. allora che dovrebbero fare ? non esultare mai ? lo trovo fetido come un qualsiasi politicamente corretto. poi magari fuori dal campo è un pedofilo o un evasore fiscale o peggio…ma l’importante è che non ha esultato per aver segnato alla sua ex squadra

    • carron says:

      Sei mesi sono tanti per la vita di un uomo. Cose grandiose possono accadere in sei mesi. Cosa ne sapete voi della sua vita? Chi siete voi per giudicare? Per ridurre il gesto di un uomo a quattro ridicoli stereotipi? Se non ha esultato avrà le sue ragioni!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi