Google+

Nigeria. Bimba kamikaze di sette anni fatta esplodere in un mercato

febbraio 23, 2015 Redazione

L’attentato, che ha causato cinque morti, non è stato rivendicato, ma tutto fa pensare a Boko Haram. La piccola fatta esplodere con un telecomando a distanza

boko-haramUna bambina kamikaze è stata usata ieri come una bomba in un mercato di Potiskum nel nord est della Nigeria, al confine col Ciad e il Niger. Secondo le prime informazioni, l’esplosione avrebbe causato la morte di cinque persone e una ventina di feriti. L’attentato non è stato ancora rivendicato, ma tutto fa pensare all’ennesimo atto terroristico di Boko Haram, la setta islamista che dal 2009 mette a ferro e fuoco il paese. D’altronde non è la prima volta che vengono utilizzati dei minori per compiere questo tipo di attentati. Era già accaduto in gennaio a Maiduguri e una settimana fa a Damaturu.

COME UNA BOMBA. Si presume che la piccola avesse tra gli otto e i sette anni, ed è questo un terribile particolare di cronaca che costituisce un macabro record, essendo la più giovane attentatrice utilizzata dai terroristi in Nigeria. Secondo le ricostruzioni, la bambina, probabilmente inconsapevole di cosa le sarebbe accaduto, è arrivata a un posto di blocco rifiutandosi di sottoporsi ai controlli. Ne è nata una discussione, con la piccola che rifiutava di allontanarsi, disubbidendo agli ordini degli agenti. Poi è esplosa come una bomba, probabilmente azionata a distanza.
La situazione in Nigeria continua a essere assai precaria (qui la nostra intervista al cardinale John Onaiyekan, arcivescovo di Abuja). Già una volta sono state rinviate le elezioni presidenziali, e ora questo ennesimo attentato solleva pesanti interrogativi sul generale stato di insicurezza in cui versano alcune zone del paese africano.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. antonio scrive:

    lasciate che i bimbi ……

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Opel torna nel segmento delle SUV medie. E lo fa sbattendo la porta con tanta forza da far tremare i vetri. La nuova Grandland X, terzo atto della saga X dopo Mokka X e Crossland X, è una vettura concreta, spaziosa, confortevole e ben rifinita. Oltretutto forte di un design piacevole. Caratteristiche che, di per […]

L'articolo Prova Opel Grandland X proviene da RED Live.

L’ingresso di Fiat nel segmento dei Pick-up avviene grazie a una importante e strategica collaborazione con Mitsubishi di cui il Fullback è “figlio legittimo”. Stringendo una intelligente partnership con chi è stato ritenuto il miglior interprete di questa filosofia, Fiat ha infatti potuto entrare sul mercato dalla porta principale con un mezzo che, già in […]

L'articolo Prova Fiat Fullback LX 180 CV, buona la prima proviene da RED Live.

Pirelli ci riprova. Dopo il lancio degli pneumatici da bici P Zero Velo riparte dal ciclismo il progetto Pirelli Design, avviato dall’azienda per valorizzare il suo bacino di conoscenze in fatto di tecnologia. Procede dunque in questa direzione la nuova capsule collection con la collaborazione di Castelli, azienda italiana con più di quarant’anni di storia vissuta […]

L'articolo Pirelli Design e Castelli insieme per una collezione speciale proviene da RED Live.

Le due rappresentanti heritage della Casa di Iwata si tingono di nuovi colori e richiamano ancora di più il passato: sono le Yamaha XSR700 e XSR900 2018

L'articolo Yamaha XSR700 e XSR900 2018 proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. La prova della nuova gamma Softail comincia così, all’insegna di un motto indiscutibilmente americano. Oltre alle suggestioni culturali, però, c’è altro: otto modelli del tutto inediti, progettati ex novo per essere attuali oggi e soprattutto domani. Nel futuro di Harley-Davidson, infatti, ci saranno 100 nuovi modelli in 10 anni. […]

L'articolo Prova Harley-Davidson gamma Softail 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana