Google+

«Lapidazione? Punizione prevista dall’islam». Lo afferma il responsabile della formazione degli imam in Olanda

novembre 6, 2013 Redazione

Il Parlamento olandese è allarmato dal pamphlet di Ahmet Akgündüz, direttore dell’Università islamica di Rotterdam: «Se insegna queste cose, avremo imam ostili che propagandano valori anti-occidentali»

L’Università islamica di Rotterdam (Iur) è riconosciuta dal governo olandese come organismo legittimo incaricato di formare gli imam che predicano nelle moschee del paese. Per questo la Camera bassa olandese si è arrabbiata e ha chiesto al ministro dell’integrazione Lodewijk Asscher di fornire chiarimenti su quanto scritto dal rettore dell’Iur, il turco Ahmet Akgündüz.

«LAPIDAZIONE PREVISTA DALL’ISLAM». In un pamphlet pubblicato a ottobre e dedicato alle proteste che hanno investito la Turchia quest’estate, Akgündüz afferma che chi è sceso in piazza contro il premier turco Erdogan è «un nemico dell’islam» traviato da «uno stile di vita occidentale». Passando poi a parlare di alcuni aspetti della sua religione ha trattato la lapidazione come «una delle punizioni previste dall’islam», riporta Netherlands Info Service.

IMAM OSTILI. I conservatori, i laburisti e i cristiani democratici hanno quindi protestato con il governo, dicendosi preoccupati dalle affermazioni del direttore: «Se insegna queste cose agli studenti, avremo imam con visioni ostili e che propagandano valori anti-occidentali». Qualcuno ha chiesto anche le pubbliche scuse di Akgündüz, che però non sono arrivate: «È un dato di fatto che chi ha protestato è cattivo e sostiene Assad, che uccide i musulmani. Non voglio offendere i dimostranti ma solo fare un’osservazione».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

I fiori mai sbocciati dell’automobilismo mondiale No, loro non ce l’hanno fatta. Non sono riuscite ad arrivare in produzione, perse nei meandri delle logiche commerciali, del marketing, degli eventi globali o, semplicemente, dell’indecisione dei costruttori. Sono quelle centinaia di concept car – o prototipi che dir si voglia – realizzati in piccolissimi numeri, quando non […]

L'articolo Le auto che non sono mai nate proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana