Google+

La protesta delle piazze dell’Ucraina è tutto tranne che “europeista”

dicembre 14, 2013 Rodolfo Casadei

Se Yanukovich si è piegato a Putin non è per motivi abietti, ma solo perché il paese è in crisi e per non dover dichiarare il defalult ha bisogno subito di un assegno che Bruxelles non è in grado di firmare, Mosca invece sì

Le proteste antigovernative che attraversano l’Ucraina non dimostrano che l’Unione Europea è ancora il progetto politico più attraente del continente, ma che gli effetti della sua crisi, dopo aver colpito i paesi del Sud dell’Unione monetaria, si estendono ora ai paesi dell’Est confinanti con la Ue.

Pochi dei manifestanti di Kiev sono europeisti convinti. Il grosso è costituito da ultranazionalisti, che criticano le decisioni del presidente Yanukovich come atti di sottomissione all’odiata Russia, e da sostenitori di Yulia Tymoshenko, l’ex primo ministro da due anni e mezzo imprigionata e sotto processo, il cui trasferimento all’estero era una condizione posta per accettare l’Ucraina come Stato associato. La Ue, che nel 1963 ha associato la Turchia benché fosse governata da un golpista e le carceri turche siano sempre state piene di militanti politici e giornalisti, ha gettato sul tavolo del negoziato un argomento destinato a surriscaldare la piazza. Mentre non ha offerto nulla di concreto riguardo al principale problema dell’Ucraina: il paese è sull’orlo del default e l’Fmi pone condizioni draconiane per prestare i 10 miliardi di dollari necessari al salvataggio.

Se Yanukovich, che inutilmente in passato aveva cercato di riunire un tavolo tripartito con Mosca e Bruxelles, si è piegato a Putin non è per motivi abietti, ma solo perché l’Ucraina non può aspettare i vantaggi a lungo termine dell’associazione all’Europa. Ha bisogno subito di un assegno che la Ue non è in grado di firmare, Mosca invece sì. L’Europa in crisi finanziaria non può perseguire le politiche di allargamento come prima: rischia di causare danni che ricadranno anche sui nostri paesi.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana