Google+

La notizia di cui nessuno parla. Multa di 200 milioni di euro per L’Espresso

maggio 24, 2012 Redazione

La commissione tributaria regionale di Roma condanna il gruppo editoriale di De Benedetti a pagare 200 milioni in imposte per alcune vicende risalenti agli anni Novanta

La commissione tributaria regionale di Roma ha sanzionato il Gruppo Editoriale L’Espresso al pagamento di 200 milioni d’imposte per alcune vicende risalenti al 1991. A comunicarlo è la società stessa, che in una nota dice di ritenere la sentenza «manifestamente infondata oltreché palesemente illegittima sotto numerosi aspetti di rito e di merito».

Ci si rifarebbe ad un fatto del 1995: all’epoca la Guardia di Finanza fece una verifica fiscale su una fusione tra nomi di peso. Erano l'”Editoriale La Repubblica SpA” e l'”Editoriale L’Espresso SpA”, entrambi parte del “Gruppo CIR” dell’imprenditore Carlo De Benedetti, attuale proprietario della maggioranza delle quote di controllo.

La notizia per come è stata riportata fino ad ora è piuttosto fumosa. Si farebbe riferimento a due notifiche promulgate dall’Ufficio imposte in seguito a tali verifiche, oggi riunite in questo procedimento, e che facevano ammontare la richiesta di danni all’Espresso a 700 miliardi delle vecchie lire. Dal canto suo il gruppo editoriale impugnò tale decisione con l’intento di rivolgersi agli uffici giudiziari di competenza. Un procedimento che finisce fino alla Corte di Cassazione nel 2007, la quale ribaltava la sentenza della Commissione Tributaria del Lazio e rimetteva ulteriori procedimenti ad un’altra sezione della stessa CTR Lazio.

Da qui, ecco la condanna di pagamento. Particolarmente salata: 200 milioni di euro. Ma L’Espresso non ci sta, e fa sapere che la Commissione Tributaria regionale di Roma «si è pronunciata sugli accertamenti emessi dalla Agenzia delle Entrate nei confronti della società per fatti risalenti all’esercizio 1991, condannando parzialmente il gruppo. In particolare ha dichiarato legittima la ripresa a tassazione di 440.824.125.000 lire per plusvalenze, ad avviso della Commissione, realizzate e non dichiarate e di 13.972.000.000 lire per il recupero di costi assunti come indeducibili afferenti a dividendi e credito di imposta, con applicazione delle sanzioni ai minimi di legge e condanna alle spese di giudizio».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download