Google+

Imu. I rifondaroli renziani vogliono che “anche i ricchi piangano”. E così fanno pagare il ceto medio

ottobre 8, 2013 Redazione

La proposta di far pagare le case oltre i 750 euro di rendita «è un autogol». «Nella frenesia di stangare gli abbienti quasi mai la sinistra riesce a prendere bene le misure»

Il governo Letta torna a traballare sull’Imu. Un emendamento presentato dal Pd in Commissione Bilancio alla Camera – che vorrebbe far pagare la tassa sulla casa a quei cittadini con un tetto di rendita catastale pari a 750 euro – riaccende lo scontro tra i democratici e il Pdl. L’emendamento, presentato da Maino Marchi è stato firmato da deputati dell’ala renziana, il cui non celato scopo è mettere in difficoltà l’asse Letta-Alfano, tanto che il lettiano Francesco Boccia, presidente della commissione Bilancio, ha cercato di bloccarlo, anche se invano.

ANCHE I RICCHI PIANGANO. Dario Di Vico, in un commento oggi sul Corriere della Sera, coglie il punto “culturale”, diciamo così, della vicenda. Scrive il giornalista del Corriere: «La sociologia italiana sarà chiamata a interrogarsi se il proprietario di un monolocale di 36 metri quadri ubicato a Roma o a Milano debba o meno essere annoverato nella categoria dei “ricchi”». I deputati dello “strappo” sull’Imu, però, «rischiano di stangare non la plutocrazia ma una parte considerevole del ceto medio italiano. E di conseguenza di fare il più classico degli autogoal elettorali».
Non è la prima volta, d’altronde. «Il richiamo, o se preferite l’ossessione – si legge sul Corriere -, per la punizione dei ricchi è ricorrente nell’azione del centro-sinistra, basta riandare al tempo del secondo governo Prodi e al famoso manifesto di Rifondazione Comunista che con gli articoli della finanziaria 2007 li voleva far piangere e che invece finì per ampliare le divergenze all’interno della coalizione che sorreggeva l’esecutivo. Nella frenesia di stangare gli abbienti quasi mai la sinistra riesce a prendere bene le misure, forse conosce così poco la società italiana che si fa travolgere da una sorta di narrazione tardo-robinhoodiana e produce il risultato concreto di portare acqua al mulino degli avversari».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. malta scrive:

    L’imu è una tassa voluta dai lor signori col grembiulino (cfr. Langarde e burocrati europei vari). E la sinistra si mostra venduta allo straniero. Andrebbe esiliata solo per questo

  2. Robert Benson scrive:

    Bisogna aggiustare il tiro…. fare una battaglia pelosa per fare risparmiare 500 o più euro a gente che ha entrate lorde a sei-sette cifre non mi vede d’accordo.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana