Google+

Il referendum grillino per cancellare le scuole paritarie costerà a Bologna 600 mila euro

novembre 14, 2012 Leone Grotti

Il referendum promosso da grillini e Sel per eliminare il finanziamento alle scuole paritarie di Bologna costerà al Comune 600 mila euro. Con quei soldi si potevano accogliere nelle materne 800 bambini in più.

Abbiamo già parlato dell’iniziativa del Comitato art. 33, che è riuscito a raccogliere 9 mila firme per eliminare il finanziamento comunale alle scuole paritarie tramite referendum, rischiando così di farle fallire e scomparire. Oltre che «ingannevole e contrario alla Costituzione», il referendum ha un costo. Come rivelato dalla consigliera comunale del Pdl Valentina Castaldini, l’amministrazione ha svelato che il referendum costerà 600 mila euro alle casse comunali.

IL SISTEMA SCOLASTICO RISCHIA DI FALLIRE. «Con quei soldi – fa notare Castaldini – si potevano avere quasi 800 posti in più alle materne per un anno, farò di tutto per far pagare questi soldi al Comitato». I promotori del referendum, appoggiati da Sel e grillini, si guardano bene dal spiegare nel quesito del referendum che «senza le scuole paritarie il sistema scolastico del Comune collassa e fallisce». Le scuole materne paritarie, infatti, ricevono dal Comune appena un milione di euro ma accolgono 1.736 bambini, il 21% del totale. Con gli stessi soldi, il Comune riuscirebbe ad ospitare nelle sue scuole solo 150 bambini. E gli altri 1.536? I grillini non si pongono questo problema.

REFERENDUM IRRAZIONALE. Ai grillini, di solito così attenti a risparmiare sui costi della casta, è forse sfuggito che per impedire che il Comune versi un milione di euro alle scuole paritarie bisogna spenderne 600 mila e che per ogni bambino che va in una scuola paritaria il Comune risparmia 6.300 euro? Parlare di «referendum malvagio e irrazionale» sembra più che mai appropriato.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.