Google+

Come si comporta chi non riesce a dire “basta” al trading online

maggio 12, 2017 Mariarosaria Marchesano

La dipendenza dagli investimenti in Borsa è come quella dalle sostanze stupefacenti e il fenomeno si sta espandendo sempre di più. Intervista all’esperto Paolo Cavedini

Si può diventare “drogati” di Borsa? Quando e perché accade? Domande impensabili qualche anno fa ma d’obbligo oggi, dopo alcuni recenti episodi di cronaca di cui sono state protagoniste persone il cui comportamento è apparso fortemente condizionato da attività di investimento solitarie e spregiudicate. E così si scopre che dietro un fenomeno di gran moda si nasconde il rischio di sviluppare una dipendenza, proprio come quella che danno le sostanze stupefacenti. Ne è convinto il dottor Paolo Cavedini, uno dei maggiori esperti in Italia di questo tipo di patologie (è vice direttore scientifico del Cedans, centro che studia le malattie da stress e responsabile del Centro europeo per i disturbi ossessivo compulsivi, dopo aver lavorato per vent’anni al San Raffaele di Milano in questo ambito).

Negli ultimi anni Cavedini ha visto crescere il numero di pazienti che sviluppano dipendenze comportamentali associate agli investimenti on line. «L’evoluzione tecnologica e un cambiamento sociale che ha modificato gli strumenti di accesso – spiega a Tempi –, hanno creato condizioni favorevoli alla diffusione massiva di questa pratica che, in alcuni casi, può generare una vera dipendenza. Quando si fa trading su titoli e prodotti finanziari entrano in gioco nell’organismo sostanze come la dopamina e la serotonina. Se non si ha padronanza di sé e capacità di razionalizzare, si rischia di perdere il controllo con conseguenze anche gravi».

Ovviamente, questo non vale per tutti. Ma la preoccupazione è che, nel giro di qualche anno, si arrivi anche per il trading on line a registrare disturbi del comportamento al pari di quelli generati dal gioco d’azzardo e dalla pornografia. Se ne parla poco perché si tratta di malesseri spesso non rilevati clinicamente, ma anche per il timore di criminalizzare un intero settore. E questo non sarebbe corretto. Non è neanche giusto però ignorare il tema.

Quali sono i campanelli d’allarme? Cavedini spiega: «Uno principalmente: quando non si riesce a smettere e si sente il bisogno di sedersi davanti al pc anche di notte, per esempio, per provare sensazioni di eccitazione mentale. In questi casi parliamo di comportamento compulsivo all’investimento. Ma anche l’incapacità di accettare le perdite è una caratteristica comune. Molto spesso, invece che chiudere una posizione, il che equivale a dire “basta”, si va avanti fino a depauperare ingenti somme».

Il punto è che il trader compulsivo agisce proprio come un giocatore di poker, facendosi guidare dall’istinto invece che dalle competenze e dalla ragione. La particolarità del trading on line è la velocità delle transazioni e la solitudine dell’operatore di fronte al computer. Entrambi questi aspetti possono creare un contesto in cui le componenti emotive hanno il sopravvento su quelle cognitive che sono quelle che normalmente guidano gli investimenti finanziari (fare analisi tecniche, osservare regole, calcolare i rischi, decidere).

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

COSA: LA LEGGENDA DI BASSANO, 500 km sulle Dolomiti  DOVE E QUANDO: Bassano del Grappa, Vicenza, 22-25 giugno “La Leggenda di Bassano” è una vetrina viaggiante di pezzi unici, una gara di regolarità riservata esclusivamente a vetture Sport-Barchetta costruite fino al 1960. Tra queste anche la Ferrari 250 Testa Rossa del 1958, che affronterà le più belle strade […]

L'articolo RED Weekend 22-25 giugno, idee per muoversi proviene da RED Live.

Sul mercato dal 2010 e aggiornata nel 2014, la Lexus CT200h iniziava a soffrire di uno sdoppiamento della personalità. A una meccanica moderna si accompagnava infatti una linea ardita sì, ma ormai un po’ datata. Una contrapposizione ora sanata dalla divisione di lusso Toyota che sottopone la propria berlina ibrida a un restyling sia estetico […]

L'articolo Lexus CT200h MY18: il cuore non si tocca proviene da RED Live.

Vernice opaca Verde Alpi, vetri posteriori oscurati e un’indole sportiveggiante: la Fiat 500X, una delle SUV compatte più apprezzate sul mercato, debutta nell’inedito allestimento S-Design, disponibile sia per la configurazione “cittadina” City Look sia per quella più fuoristradistica Off-Road Look. Prezzi da 19.950 euro. Vernice satinata a 1.300 euro La Fiat 500X, che condivide la […]

L'articolo Fiat 500X S-Design: urban look proviene da RED Live.

Il Festival della velocità si avvicina e, come ogni anno, la McLaren celebra il rito di Goodwood con una novità. Quest’anno tocca alla 570S Spider, vettura che va ad ampliare la gamma delle Sport Series in attesa dell’entrata a listino della nuova 720S, massima esponente della famiglia Super Series. Trasmissione a doppia frizione Non manca […]

L'articolo McLaren 570S Spider: io non ingrasso proviene da RED Live.

AMR, come Aston Martin Racing. La divisione sportiva della Casa inglese presenta una versione estrema della supercar Vantage, disponibile in configurazione sia coupé sia roadster e con entrambi i propulsori in gamma, vale a dire il V8 4.7 e il V12 6.0. Punto di congiunzione tra la strada e la pista, la Vantage AMR mutua […]

L'articolo Aston Martin Vantage AMR: la pista nelle vene proviene da RED Live.

Strategie di Content Marketing - Video Academy di MailUp - banner iscrizione
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana