Google+

Arabia Saudita. Ragazzi offrono «abbracci gratis» ai passanti: polizia religiosa li arresta Video

novembre 23, 2013 Leone Grotti

La campagna “Saudi Free Hug” sembrava una trovata simpatica a due giovani sauditi, ma per la polizia «hanno disturbato l’ordine pubblico e violato le leggi con pratiche esotiche»

«Abbracci gratis»? Idea simpatica e innocua, a meno che non si viva in Arabia Saudita. Abdulrahman al-Khayyal ha pensato mercoledì scorso di percorrere le strade della capitale Riyad offrendo assieme a un amico, come indicato in un grosso cartello, un «abbraccio gratis» ai passanti. Ma è stato arrestato dalla polizia religiosa.

CAMPAGNA POPOLARE. Al-Khayyal aveva copiato l’idea da un suo coetaneo, Bandr al-Swed, che martedì scorso ha realizzato un filmato, diventato subito popolarissimo su Youtube, in cui donava «abbracci gratis» ai ragazzi della capitale lungo la centrale via King Mohammed Abdel Aziz. La campagna “Saudi Free Hug” non è nient’altro se non la riedizione di simili manifestazioni avvenute prima a Sidney e poi a New York.

POLIZIA RELIGIOSA. Ma l’Arabia Saudita non è l’Australia, e tanto meno l’America, e per questo il 21enne Al Khayyal è stato arrestato dalla polizia religiosa, formata dai temuti Mutawaeen che sono incaricati di garantire la conformità dei comportamenti dei cittadini alla morale islamica e alla sharia, in base all’esortazione coranica: «Ordinare il bene e proibire il male».
I due ragazzi se la sono cavata con poco: accusati di «disturbare l’ordine pubblico, violare le leggi locali e intrattenersi in pratiche esotiche» sono stati rilasciati dopo aver firmato un documento che attesta che non faranno più niente del genere.

PENE ESEMPLARI. A ottobre quattro persone, per aver filmato un uomo che ballava nudo su una macchina e aver messo il video su internet, sono state condannate nella provincia di Al Qasseem rispettivamente a 10, 7 e tre anni di prigione, 2 mila, 1.200 e 500 frustate e 13 mila dollari di multa.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

3 Commenti

  1. giovanni says:

    Invito gli organizzatori del gay pride a fare il prossimo raduno mondiale nella provincia di Al Qasseem, li aspettano con ansia,

    • mike says:

      non serve, basta attendere qualche altro anno poi noi saremo l’arabia saudita. tanto si arrabbiano solo col vaticano e la testa non va oltre l’odio al papa e alla gerarchia.

  2. Italo says:

    Abbracciare è una cosa da finocchi.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.

A Mandello del Lario sono attesi migliaia di appassionati del marchio, per un lungo weekend a base di divertimento, test e grandi anteprime

L'articolo Moto Guzzi Open House, 7-9 settembre 2018 proviene da RED Live.

Dettagli scuri e connettività Android Auto ed Apple CarPlay per la piccola del Leone un po' speciale

L'articolo Peugeot 208 Black Line, edizione limitata in salsa dark proviene da RED Live.