Video/ Scola ai politici: «Non temete le critiche e costruite assieme»

Il nuovo arcivescovo di Milano, Angelo Scola, seduto tra Roberto Formigoni e Giuliano Pisapia, ha parlato a tutti i politici: «Costruire insieme è un dovere del politico, che viene scelto dal popolo sovrano per rappresentare un’istituzione. La sua appartenenza partitica non può che andare in subordine rispetto al ruolo istituzionale». Il video

«Politici, non temete la critica», ha detto il cardinale Angelo Scola all’Angelicum, la casa dei frati francescani di Sant’Angelo che ha ospitato l’incontro con il mondo della politica. Il nuovo arcivescovo di Milano ha invitato alla collaborazione: «Costruire insieme è un dovere del politico, che viene scelto dal popolo sovrano per rappresentare un’istituzione. La sua appartenenza partitica non può che andare in subordine rispetto al ruolo istituzionale. Non c’è una strada alternativa al lavorare assieme e alla coesione, che deve rispettare la natura plurale della società».

Scola era seduto tra il governatore della Lombardia Roberto Formigoni e il sindaco di Milano Giuliano Pisapia. La guida del Comune ha rivelato di andare ogni mattina a Palazzo Marino «con grande umiltà e angoscia» e che la notte fatica a dormire «pensando alle troppe diseguaglianze». La testa della Regione, invece, confessa: «Viviamo la sfiducia nella politica che ha perso la dignità del proprio agire».

L’arcivescovo risponde: «Non lo dico per consolare i politici, ma è naturale che il disagio più forte sia in chi è chiamato a governare. L’arte di governo è la più difficile. Il politico è sempre teso tra l’omaggio al bene della persona e la decisione su temi tecno-pratici come la vita e la famiglia. Sente su di sé il travaglio».