Vendola: «Farò una legge per riconoscere il matrimonio e l’adozione per le coppie gay»

Nichi Vendola a Sky tg24: «Io proporrò una legge che consenta l’adozione alle coppie gay, una legge per il riconoscimento dei matrimoni omosessuali».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sel proporrà delle leggi che riconoscano i diritti delle coppie omosessuali. Lo ha affermato Nichi Vendola, ospite “dell’Intervista” su Sky tg24. «Il minimo che dobbiamo dare all’Italia in termini di modernità e per uscire dal Medio Evo è dare un riconoscimento alle coppie etero e omosessuali, fare una legge contro la violenza omofoba, sulla quale il silenzio della Chiesa è abbastanza inquietante».

VENDOLA: LEGGE PER I MATRIMONI GAY. Continua l’alleato di Pier Luigi Bersani: «Io proporrò una legge che consenta l’adozione alle coppie gay, una legge per il riconoscimento dei matrimoni omosessuali. Tutto questo, però, appartiene alle prerogative del partito, non è nel programma di governo, ma riguarda l’impegno di Sel in Parlamento e nella società». Ma, assicura ancora il presidente di Sel, non userà questi temi per destabilizzare il patto con il Pd: «Io a Bersani non gli chiederò di fare sempre “più uno”, non lo tirerò per la giacca e non metterò continuamente in fibrillazione il quadro di governo. A me interessa stabilire la direzione di marcia, andare verso un’Italia dei diritti e uscire dalla condizione di arretratezza».

CASINI: NO ALLE ADOZIONI. A stretto giro è arrivato la replica di Pier Ferdinando Casini: «Il fatto che ci siano degli omosessuali all’interno delle liste mi sembra perfettamente compatibile con la rappresentazione della società» ha detto riferendosi alla candidatura del direttore di gay.it Alessio De Giorgi da parte del suo alleato Mario Monti. Poi ha aggiunto: «Dopo di che non cambio idea: la famiglia è quella composta da uomo e donna e quindi sono contrario all’adozione da parte delle coppie gay. Io, da sempre, sono convinto che in Parlamento si debba rispettare la libertà di coscienza. Il presupposto della laicità dello Stato è la libertà».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •