Sondaggi. Centrodestra in vantaggio. Il nuovo partito di Alfano è al 6 per cento

Secondo una rilevazione Swg, Forza Italia e Ncd insieme raggiungono più elettori. Cala il M5S di Beppe Grillo, dimezza i propri consensi il centro montiano. Mercoledì si vota la decadenza di Silvio Berlusconi

Mercoledì si vota al Senato la decadenza di Silvio Berlusconi. L’ex premier presenterà oggi testimoni e intercettazioni nuove per dimostrare di essere stato una vittima di Frank Agrama e annuncia che Forza Italia sarà in piazza mercoledì per protestare contro la sentenza Mediaset. Intanto, oggi sul Corriere della Sera è stato pubblicato un sondaggio Swg che certifica come il centrodestra (Fi, Ncd, Lega Nord, FdI e altri) siano in vantaggio nelle intenzioni di voto sul centrosinistra (Pd, Sel e altri).
Secondo la rilevazione, infatti, i partiti dell’area moderata e liberale raccoglierebbero il 37 per cento dei voti così suddivisi:
Forza Italia: 21,1
Nuovo centrodestra: 6,0
Lega Nord: 5,1
Fratelli d’Italia: 2,9
La Destra: 1,2
Altri: 0,7
A sinistra ci si fermerebbe al 32,9.
Partito democratico: 27,4
Sel: 4,3
Altri: 1,2
Il Movimento Cinque Stelle è al 19,8.
Il centro al 4,3:
Udc: 1,6
Scelta Civica: 2,7.

Rispetto a quando erano uniti nel Pdl, Fi e Ncd allargano il loro bacino di voto di 2,4 punti, il M5S cala rispetto al 25,5 delle politiche, il centro si dimezza (era al 10,6). Ovviamente, questa è la fotografia allo stato attuale delle cose, ma bisognerà vedere cosa accadrà dopo il voto sulla decadenza e le primarie del Pd. Cresce la fiducia nell’esecutivo di Enrico Letta, oggi al 26 per cento (+4 punti rispetto al 14 novembre).