Sesso sadomaso consigliato ai ragazzini di 15 anni. Nuovo video svergogna il colosso dell’aborto Usa

Ecco la seconda video inchiesta di Live Action che documenta come nelle cliniche di Planned Parenthood si parli con disinvoltura di pratiche erotiche estreme. «E si vantano di ricevere da Obama i fondi per l’educazione sessuale»

«Planned Parenthood già si vanta di ricevere i fondi per l’educazione sessuale previsti dall’Obamacare (la riforma sanitaria di Barack Obama, ndr)». Così Lila Rose, presidente dell’organizzazione pro life americana “Live Action” ha accompagnato il lancio di un nuovo video che denuncia come il più grande provider di aborti negli Stati Uniti, che si finanzia al 45 per cento con soldi pubblici, «dice ai ragazzini di 15 o 16 anni non solo di fare sesso, ma di strozzarsi a vicenda mentre lo fanno».

I DIALOGHI “RUBATI”. Nel documentario, girato come i precedenti in incognito all’interno di una clinica di Planned Parenthood, si vedono e si sentono i dipendenti che durante le consulenze alle minorenni parlano con disinvoltura di “frustate” e “soffocamenti”. In uno dei colloqui si sente addirittura affermare che «dire basta» a queste pratiche può «essere frainteso»: chi lo dice «pensa davvero che ci si debba fermare o forse, sa, intende altro?», chiede retoricamente la consulente alla quindicenne. La ragazzina allora domanda a cosa serva tutto ciò, e si sente rispondere che «sai, ad alcuni uomini piace» e il dialogo prosegue con altri dettagli osceni. Anche un’altra dipendente ribadisce all’inviato di Live Action visioni analoghe, spiegando che nel sesso sadomaso «di solito molte persone dicono “Stop” anche se provano piacere».

UNA MANIA. Ad aggravare la posizione di Planned Parenthood c’è anche il fatto che la clinica dove sono avvenuti queste chiacchierate è quella di Denver, già denunciata per aver praticato un aborto su una tredicenne riconsegnandola poi al patrigno che l’aveva violentata. Un episodio non isolato se si considera che in altre registrazioni emerge il tentativo degli impiegati di Planned Parenthood di nascondere fatti simili. La tendenza non è neanche tanto segreta, visto che i siti delle cliniche in questione, oltre a incoraggiare le ragazze a frequentare i sexy shop, presentano link a pagine internet in cui si parla, ad esempio, del fatto che «i partner si possono picchiare a vicenda». Inevitabile che la nuova inchiesta video di Live Action contribuisca ad allarmare ulteriormente le famiglie americane, che già stanno subissando il governo di proteste e denunce per la decisione di incaricare Planned Parenthood dell’educazione dei loro figli.

Qui sotto, il nuovo documentario di Live Action.