Scuola dedicata a Aitazaz, l’eroico studente pakistano che si è sacrificato per fermare il kamikaze

Il sacrificio di Aitazaz ha contribuito a dare una forte scossa alla sensibilità dei pakistani, costretti a subire, con scadenza quotidiana, le minacce e le angherie dei talebani

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

aitzaz_hassan_bangishArticolo tratto dall’Osservatore Romano – La sua scuola e uno stadio saranno intitolati ad Aitazaz, lo studente pakistano, di 14 anni, che nei giorni scorsi ha compiuto un gesto eroico, lanciandosi su un attentatore suicida, proprio davanti al suo istituto, sventando così una strage. Nel darne notizia, l’«Express News» riferisce che il Governo della provincia di Khyber-Pakhtunkhwa ha anche annunciat0 che verranno stanziati cinque milioni di rupie, più di trentaquattromila euro, da destinare alla famiglia di Aitazaz.

La scuola dove è stato compiuto il gesto eroico si chiamava «Government High School Ibrahimzai»: ora si chiama «Shaheed Aitazaz Hasan Government High School». Anche uno stadio, dunque, sarà intitolato al giovane eroe: la struttura è in via di costruzione.

Come sottolinea l’«Express News», il sacrificio di Aitazaz ha contribuito a dare una forte scossa alla sensibilità dei pakistani, costretti a subire, con scadenza quotidiana, le minacce e le angherie dei talebani. Il gesto del giovane studente, scrive il quotidiano, va recepito come un messaggio rivolto anzitutto a coloro che con troppa passività vivono una vita che ogni giorno di più rischia di essere ostaggio dei miliziani.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •