Scienziati agli ambientalisti: «Chi prende seriamente il global warming deve abbracciare il nucleare»

In una lettera aperta, quattro tra i più importanti scienziati dell’ambiente ammoniscono: «Puntare su eolico e solare è irrealistico»

«Per chi prende seriamente la minaccia del global warming è arrivato il momento di abbracciare e diffondere l’energia nucleare». È questo il succo di una lettera aperta ripresa dal Daily Mail che quattro tra i più importanti scienziati dell’ambiente hanno indirizzato a politici e associazioni ambientaliste.

«SERVE IL NUCLEARE». Secondo James Hansen (ex esperto della Nasa), Ken Caldeira (Carnegie Institution), Kerry Emanuel (Massachusetts Institute of Technology) e Tom Wigley (università di Adelaide) «continuare a puntare su solare e eolico è irrealistico». Questi tipi di energia rinnovabile, infatti, «non possono evolversi abbastanza velocemente» per soddisfare i bisogni energetici del mondo contemporaneo. Ecco perché bisogna cambiare rotta e puntare sul «nucleare sicuro».

ILLUSIONE RINNOVABILI. Gli ambientalisti e certi politici «si illudono se continuano a credere alla finzione» che eolico e solare siano sufficienti. «Con il pianeta che si riscalda e le emissioni di diossido di carbonio che crescono più velocemente che mai, non possiamo permetterci di distogliere lo sguardo dalla tecnologia».