«Prepariamoci: Corea del Sud e Onu stanno per dichiararci guerra». Firmato Kim Jong-un

Tutta la popolazione nordcoreana è costretta a partecipare alle “lezioni di emergenza”, nelle quali si annuncia di prepararsi alla guerra che Onu e Corea del Sud vogliono dichiarare.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La Corea del Sud vuole dichiarare guerra alla Corea del Nord. La notizia sarebbe incredibile se solo non fosse falsa. Perché se ne parla allora? Perché è quello che il regime nordcoreano sta dicendo a tutti i suoi cittadini nelle “lezioni di emergenza” obbligatorie di questi giorni.

PREPARARSI ALLA GUERRA. Ieri il dittatore Kim Jong-un ha dichiarato lo stato di emergenza nazionale, affermando che il paese prenderà delle «grandi misure nazionali» per rispondere alle nuove sanzioni del Consiglio di sicurezza dell’Onu. Per questo tutti «devono prepararsi alla guerra». Ma non si è limitato a fare un discorso.

COMPLOTTO IMPERIALISTA. Secondo fonti ben informate di Daily Nk, il regime ha organizzato appunto “lezioni di emergenza” per tutta la popolazione. Il contenuto? Eccolo, rivelato da una fonte di Hyesan, provincia di Yangkang: «Le lezioni sono state organizzate poco dopo la dichiarazione di “preparaci alla mobilitazione per la guerra”. Ci è stato detto che l’alleanza degli imperialisti, compreso l’Onu, ci hanno sanzionato per provare e distruggere il socialismo nel solo paese al mondo in cui è rimasto».

GUERRA DALLA COREA DEL SUD. Inoltre, alle lezioni è stato detto che «Park Geun Hye (nuovo presidente della Corea del Sud, ndr) vuole dichiararci guerra, per questo le persone di ogni organo, impresa, unità di lavoro o di “Peasant Red Guard” deve prepararsi a rispondere alla minaccia. È stato enfatizzato che la gente deve stare in guardia a tutte le ore e prepararsi a rispondere a ogni tipo di provocazione».

TEST NUCLEARI E MISSILISTICI. Dopo le nuove sanzioni approvate dall’Onu, Kim Jong-un ha risposto minacciando nuovi test nucleari per mettere a punto armi che possano raggiungere e colpire gli Stati Uniti, rimangiandosi così le poche parole positive del discorso di Capodanno nei confronti di una riappacificazione con la Corea del Sud. Kim Jong-un, dittatore da poco più di un anno, ha anche già condotto due test missilistici: uno fallito, l’altro perfettamente riuscito.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •