Le scuola elementare invita a festeggiare Halloween e a non parlare di Gesù a Natale

La ribellione delle mamme dell’istituto don Milani di Tavernerio (Como). Il parroco invita ogni persona di buon senso a non assecondare le maestre «zucche vuote»

Non solo hanno proposto di festeggiare Halloween ma ci hanno tenuto a precisare che a Natale non si parlerà di Gesù per rispetto dei musulmani. Così le maestre della scuola don Milani di Tavernerio (Como)  hanno invitato i loro alunni a vestirsi da vampiri e scheletri, mentre dei santi della tradizione cristiana non hanno fatto menzione.

LE ZUCCHE VUOTE. A raccontare la vicenda è stato il parroco di Ponzate, don Agostino Clerici, contattato dalle mamme dei bambini coinvolti: «Alcune mi dicono che le maestre invitano i bambini ad andare in classe giovedì prossimo travestiti», ha spiegato il prete, che scherzando ha parlato della «zucca vuota di chi dovrebbe insegnare!». Clerici ha poi sottolineato la «beata ignoranza di chi dovrebbe insegnare», perché «le stesse maestre dicono che il prossimo Natale nella recita scolastica non si potrà parlare di Gesù, come se Natale non avesse a che fare con Gesù e come se i musulmani non conoscessero il nome di Gesù (presente nel Corano) e ne fossero disturbati».
Perciò, ha concluso il prete, a «ribellarsi a simili proposte diseducative, mandando a scuola i figli vestiti semplicemente», dovrebbero essere tutti «i genitori dotati di ragione e non solo i buoni cattolici». A commentare l’episodio è stato anche il parroco di Sondrio, monsignor Marco Zubiani: «Assistiamo ad un tentativo di destabilizzare il messaggio cristiano e quello che c’è nella nostra tradizione».