Laudato si’. Un trailer trash spiega cosa si aspettano media e ambientalisti dall’enciclica di papa Francesco

Il video realizzato da un gruppo ambientalista brasiliano mostra il Papa in versione Rocky che prende a pugni i cattivi che inquinano: «La natura non perdona»

trailer-enciclica-papa-ambientalisti

Ci mancava solo il Papa in versione Rocky Balboa che combatte contro perfidi sfruttatori delle risorse naturali del pianeta per salvare il creato. È questo il contenuto del trailer “L’enciclica”, della durata di 1:53 minuti, realizzato dal gruppo ambientalista brasiliano Observatório do Clima.

LAUDATO SI’. La nuova enciclica di papa Francesco, intitolata Laudato si’, sarà presentata giovedì in Vaticano da un cattolico, un ortodosso e un ateo. La particolare composizione, come riportato dal Catholic Herald, è stata spiegata così dal Papa in un’udienza con alcuni sacerdoti di Roma: «Abbiamo bisogno di unità per difendere il creato».

TRAILER TRASH. Il trailer riassume perfettamente in versione trash quello che una parte dei media e degli ambientalisti si aspetta da questa enciclica: una mazzata all’umanità cattiva, causa del surriscaldamento terrestre e dell’inquinamento, e un inno alle energie rinnovabili come fonte di salvezza del pianeta.

UNA MACCHIETTA. Nel film, papa Francesco viene presentato così: «È un uomo gentile, un santo, un uomo con agganci molto importanti». Un uomo per cui è arrivato il momento di «fare i conti» con il male che sfrutta il pianeta a suon di tiri di boxe e calci volanti. Per chi inquina e manipola il creato non c’è misericordia né perdono, perché «la natura non perdona mai: se le dai uno schiaffo, lei te lo restituisce». Speriamo che da giovedì il Papa non venga ridotto a questa macchietta.