«Beppe Grillo è come Gesù»: la «nuova democrazia» di Casaleggio e del M5s

Intervista di Roberto Casaleggio, braccio destro di Grillo e regista della comunicazione sul web del Movimento cinque Stelle al Guardian.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 Beppe Grillo come Gesù. Il paragone è di Roberto Casaleggio, braccio destro di Grillo e regista della comunicazione sul web del Movimento cinque Stelle. Casaleggio ha accettato di parlare del leader del movimento con il giornale britannico The Guardian, al quale accosta la capacità di Grillo di diffondere il suo verbo a quella di Gesù: «E’ come per Gesù Cristo e gli Apostoli – dice al giornale l’imprenditore informatico cofondatore del M5S – perché anche il suo messaggio diventò un virus». Se in Italia il Movimento cinque Stelle fa breccia, sostiene Casaleggio, è perché Grillo ha aperto gli occhi a chi prima viveva come nel film Matrix, costretto a credere in una realtà che non esiste. «E quando la gente si è resa conto che quello che diceva era vero, ha cominciato a dubitare delle altre informazioni che riceveva».

«UNA NUOVA DEMOCRAZIA». Da questo nasce la forza di Grillo e del Movimento 5 Stelle. Il movimento, spiega Casaleggio, punta a realizzare «una nuova democrazia diretta che vedrà l’eliminazione di tutte le barriere tra cittadino e Stato». Il giornale britannico non manca di sollecitare l’intervistato sulle accese polemiche esplose attorno ai criteri fissati da M5S per le candidature alle prossime legislative. Alle accuse Casaleggio risponde seccamente: «Lo statuto fissa delle regole. Se vogliono cambiare le regole possono creare un altro movimento».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •