Google+

Francia. Chiuse altre due moschee per «incitazione all’odio e al terrorismo»

ottobre 6, 2017 Leone Grotti

Nelle sale di preghiera di Sartrouville e Fontenay-aux-Roses si «inneggiava a Bin Laden e all’Isis» e venivano denigrati i «cani infedeli». In due anni chiuse 19 moschee

moschea-Sartrouville-francia

Altre due moschee sono state chiuse in Francia questa settimana per ordine della prefettura, in base ai poteri speciali garantiti dallo stato di emergenza che vige in Francia dagli attentati di Parigi del novembre 2015. I luoghi di culto si trovavano a Sartrouville (Yvelines) e Fontenay-aux-Roses (Hauts-de-Seine). Negli ultimi due anni sono state chiuse in Francia 19 moschee, otto di queste nel frattempo sono state riaperte.

INNI ALL’ISIS. Nel caso di Sartrouville, riporta il Figaro, la moschea “Salle des Indes” è stata chiusa perché «al suo interno si è sviluppato un sostegno costante alle grandi figure del jihadismo come Osama Bin Laden», si legge nell’ordine del prefetto. «Alcuni fedeli della moschea sono stati segnalati nel 2013 come partenti verso la Siria, altri hanno praticato un proselitismo esacerbato e sono stati poi arrestati per associazione a delinquere con finalità terroristiche». Inoltre, «una giovane donna è stata convinta dalla comunità a partire per la Siria nel 2014». Il presidente dell’associazione musulmana che gestisce la moschea frequentava Djamel Beghal, due volte condannato per terrorismo. L’uomo «influenzava negativamente gli studenti delle scuole locali portando alcuni di loro a sostenere il jihad». Di conseguenza, si erano moltiplicati intorno alla moschea graffiti «inneggianti all’Isis, mentre gli studenti venivano invitati a non rispettare le leggi della Repubblica e a legittimare la sharia». Ecco perché la moschea rappresenta «un grave rischio per la sicurezza e l’ordine pubblico».

«CANI INFEDELI». A Fontenay-aux-Roses, invece, la moschea del quartiere Paradis è stata chiusa perché l’8 e il 15 settembre sono stati fatti all’interno dei discorsi che descrivevano «i terroristi come “musulmani di fede” e che miravano a distinguere “i musulmani da una parte e i cani infedeli dall’altra”». Secondo il prefetto, simili appelli «incitano all’odio e alla violenza». L’associazione dei musulmani responsabile della moschea si è lamentata su internet invitando i fedeli su Facebook a «invocare con forza Allah perché ne permetta una riapertura rapida», definendo la chiusura «ingiusta».

LEGGE ANTI-TERRORISMO. Lo stato di emergenza, che non dovrebbe essere rinnovato a novembre per l’approvazione della legge anti-terrorismo, che conferisce poteri speciali alla politica e ai prefetti, consente la chiusura di un luogo di culto anche nei casi in cui «si faccia un semplice riferimento a teologi che incitano alla violenza e fanno apologia di terrorismo». Infatti, secondo il ministro dell’Interno Gérard Collomb, spesso la «provocazione alla violenza» non viene fatta in modo esplicito ma «rimandando attraverso il sito dell’associazione ad opere che sostengono queste idee. La lotta è ormai più insidiosa».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

Chi l’ha detto che per combattere il caldo in moto tocca svestirsi? Le aziende di abbigliamento oggi propongono intimi termici tecnologicamente avanzati, capaci di tenerci al fresco… o quantomeno a temperatura costante. Ecco i migliori intimi termici da moto.

L'articolo I migliori intimi termici da moto proviene da RED Live.

Aldo Drudi, il designer che colora la velocità, si racconta attraverso i suoi lavori, in mostra al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano fino al 3 giugno.

L'articolo Aldo Drudi in mostra a Milano; “Non chiamatemi artista, io volevo fare il pilota.” proviene da RED Live.

I saloni dell’auto sono di norma la passerella privilegiata per il debutto nuovi modelli ma quando si tratta di parlare di tecnica o di tecnologia, ecco che le Case scelgono altri palcoscenici. L’ultimo esempio lo dà Volkswagen, che al Vienna Motor Symposium svoltosi a fine aprile ha aperto una finestra su alcune succose novità del […]

L'articolo Ibrido e metano: ecco i motori del futuro di VW proviene da RED Live.

A Mattighofen accelerano sui tempi e presentano le KTM EXC 2019. Nuove le grafiche, le sospensioni (riviste nella taratura) e la conformazione della sella.

L'articolo KTM EXC 2019, prima di tutti proviene da RED Live.

In quattro anni se ne possono preparare tante di novità e i ragazzi californiani non si sono certo risparmiati. A partire dal telaio, che dalla lega di alluminio è passato alla fibra di carbonio, nello specifico UHC Advanced con specifiche Felt, per poter meglio distribuire rigidezza e flex nei punti giusti. NUOVO TELAIO  La fibra […]

L'articolo Felt Compulsion m.y. 2018 proviene da RED Live.