Google+

Vi diranno che i morti per l’eutanasia in Olanda nel 2012 sono 4.188. Ma la realtà è molto più grave

settembre 26, 2013 Leone Grotti

Tenendo conto anche di tutti i casi non riportati, come rivelato da uno studio di Lancet, le vittime salgono a 5.280. Nel 2006 erano 1.923

L’eutanasia è in continuo aumento in Olanda. L’altro giorno sono stati pubblicati i numeri ufficiali del 2012: 4.188 persone si sono affidate alla “buona morte”, il 3 per cento di tutti i decessi nel Paese. Tra questi, anche 42 individui che soffrivano di demenza e 13 di malattie psichiatriche sono stati “trattati” con l’eutanasia, nonostante l’incapacità di esprimere la propria volontà. Questo, se pur contro la legge del 2002, è stato possibile grazie alla volontà del governo.

I NUMERI REALI. I numeri appena indicati sono però solo quelli ufficiali. Secondo uno studio di Lancet il 23 per cento di tutti i casi di eutanasia in Olanda non viene riportato per diversi motivi. Nel 2010, ad esempio, mentre i casi riportati ufficialmente erano 3.136, quelli reali ammontavano a 3.859.

5.280 VITTIME. Dal momento che circa il 20 per cento dei casi viene taciuto ufficialmente, il numero delle vittime nel 2012 dovrebbe salire a circa 5.025. A questi bisogna aggiungere poi i casi di suicidio assistito, cresciuti rispetto al 2010 del 18 per cento nel 2011 e del 13 per cento nel 2012, che ammontano in totale a 252. Nel 2012, quindi, tra suicidio assistito ed eutanasia in Olanda sono morte 5.280 persone.

AUMENTO COSTANTE. Anche non considerando i casi di eutanasia non riportati, i numeri di quelli ufficiali sono impressionanti: se nel 2006 le morti riportate erano 1.923, nel 2007 erano 2.120, nel 2008 2.331, nel 2009 2.636, nel 2010 3.136, nel 2011 3.695 e nel 2012 4.188.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.