“È l’ideale che genera un popolo”. Happening a Torino

In piazza Bodoni, dal 22 al 23 giugno, si terranno incontri, discussioni, degustazioni. Ma ci sarà anche l’occasione di divertirsi e di trovare lavoro

Che cosa può fornire la spinta per vedere nelle difficoltà un’occasione di ripartenza e di riscatto? Che cosa contribuisce, nell’ansia per il domani e nelle problematiche della crisi, a costruire un nuovo strumento di coesione e di ricostituzione del tessuto sociale? L’ideale, la tensione che unisce tutte le componenti della società a un sentimento di comunità e condivisione, può essere il motore e la ragione di un rinnovamento nell’ordine delle priorità, l’effetto propulsivo che può portare a identificare nella crisi un’opportunità per costruire una società basata su presupposti differenti da quella attuale, capace di riscoprire il valore delle relazioni, della carità, della sussidiarietà, della solidarietà. “È l’ideale che genera un popolo” è, appunto, il filo conduttore di Happening 2012, la tradizionale manifestazione torinese di inizio estate in programma quest’anno nella centralissima piazza Bodoni, nei giorni venerdì 22 e sabato 23 giugno, il fine settimana di San Giovanni, Santo Patrono di Torino. Due giorni di incontri, discussioni, ma anche possibilità di divertimento, con stand dedicati alle associazioni di volontariato, alle degustazioni enogastronomiche a cura della Piazza dei Mestieri (www.piazzadeimestieri.it), con uno spazio dedicato a chi cerca lavoro.

L’inaugurazione di Happening2012 si terrà venerdì 22 giugno, a partire dalle 18, con l’apertura degli stand delle associazioni di volontariato e di degustazione enogastronomica. Alle 21 si svolgerà, invece, la cerimonia ufficiale alla presenza dell’Arcivescovo di Torino, Cesare Nosiglia, e di Paolo Gardino, responsabile del Movimento di Comunione e Liberazione in Piemonte.

Nella giornata di sabato 23, incontri e dibattiti si alterneranno a spettacoli e momenti ludici, tra cui l’esibizione di Carlo Pastori (ore 15) dedicata ai più piccoli: “Quale ideale e quale speranza per l’uomo d’oggi” è il tema sul quale, alle ore 11, si confronteranno i giornalisti Luca Doninelli e Michele Brambilla. Nel pomeriggio, invece, a partire dalle ore 17.30, saranno suor Giuliana Galli (membro del comitato di gestione della Compagnia di San Paolo), Ernesto Olivero (fondatore del Sermig), suor Donata Motta (suore di Carità dell’Assunzione) e don Luigi Ciotti, a discutere di “carità e speranza nelle strade della nostra città”, nell’incontro modertato da Dario Odifreddi, presidente della Piazza dei Mestieri, a cui è prevista anche la partecipazione del sindaco di Torino, Piero Fassino.

Al termine, ancora spettacoli con la possibilità di cenare in piazza e guardare su maxischermo la gara dei quarti di finale dei Campionati Europei di calcio. Per tutta la durata della manifestazione, sarà aperto il job point, un servizio gratuito di accompagnamento al lavoro, realizzato dalla Compagnia delle Opere, per coloro che sono in difficoltà.

Per informazioni: www.happening2012.it