Dolan (arcivescovo New York): «Io tra i papabili? Chi lo dice ha fumato marijuana»

L’arcivescovo di New York, cardinale Timothy Dolan, sul prossimo conclave: «Cercherò l’aiuto dello Spirito Santo, perché abbiamo bisogno che ci ispiri in questa scelta».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dolan tra i papabili più favoriti in vista del prossimo conclave? «Chi dice queste cose ha fumato marijuana». Così l’arcivescovo di New York, cardinale Timothy Dolan risponde in un’intervista rilasciata alla Stampa alle voci di chi lo vorrebbe tra i nomi più gettonati per succedere a Benedetto XVI. Spiegando poi con che spirito si appresta a raggiungere Roma per il conclave, Dolan ha detto: «Cercherò l’aiuto dello Spirito Santo, perché abbiamo bisogno che ci ispiri in questa scelta. Sono impaziente di riunirmi in preghiera con i colleghi cardinali». E ancora: «Sarà come ripercorrere gli atti degli apostoli, quella prima novena dopo l’Ascensione, quando insieme alla Madonna pregarono per l’intervento dello Spirito Santo».

L’ESEMPIO Di BENEDETTO XVI. Ma è questa «la cosa di cui abbiamo più bisogno, giusto? Perché crediamo o no che Dio ha mandato Gesù e lo Spirito Santo, e loro sono in comando?» ha domandato a tutti Dolan. Risposta: «È ciò che ha detto il Santo Padre, col suo esempio magnifico e radioso di umiltà. Gesù è alla guida della Chiesa, e noi ci crediamo».

PAPA ANGLOFONO. Alla domanda, poi, se sia tempo per la Chiesa, come suggerito anche dal filosofo Michael Novak, di avere un papa che parli l’inglese, Dolan ha risposto con ironia: «Lo abbiamo già avuto: tanto Wojtyla, quanto Ratzinger, parlavano molto bene l’inglese».

NO ALL’ABORTO FACILE. Nolan ha aggiunto anche una considerazione in merito alla volontà di Cuomo, governatore dello Stato di New York, di far saltare i divieti per l’aborto a gravidanza avanzata: «Spero che non sia così – ha detto – New York è già la capitale nazionale dell’aborto, non abbiamo bisogno di incrementarlo».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •