Di Matteo (Mcl): «Accogliamo con grande fiducia la scelta di Draghi»

Il presidente del Movimento cristiano lavoratori: «Il governo ora dia risposte»

mario draghi consultazioni

«L’incarico conferito al prof. Mario Draghi, figura di elevatissimo profilo internazionale, è un bel segnale di fiducia per la ripresa dell’Italia. Lo conferma l’entusiasmo con cui i mercati hanno accolto la notizia, segnale di una confermata scelta europeista dell’Italia»: così il presidente del Movimento cristiano lavoratori (Mcl), Antonio Di Matteo, ha espresso il proprio apprezzamento per il premier incaricato. «Una scelta che noi del Mcl, da sempre convinti europeisti, accogliamo con grande fiducia».

«Ora auspichiamo che il nuovo governo che si va formando in queste ore sia in grado di mettere in campo da subito azioni concrete per dare risposte ai tanti temi sul tappeto», ha continuato il presidente Di Matteo. «A partire dall’educazione, dal sostegno alle nuove generazioni, dalle politiche attive del lavoro, dal contrasto deciso alle povertà».

Per Di Matteo è importante ora «dare voce ai corpi sociali, prima antenna ricettiva dei bisogni dei cittadini. Il rischio da evitare assolutamente è l’innescarsi di quella che altrimenti potrebbe diventare una vera bomba sociale per il Paese».

Foto Ansa