Google+

Bosch ha pagato 320 milioni di euro per un’evasione inesistente. La beffa: il Fisco italiano non li restituirà

febbraio 27, 2014 Redazione

Il tribunale di Milano ha assolto i vertici dell’azienda tedesca dall’accusa di dichiarazione infedele. Ma l’Agenzia delle Entrate ha già incassato i soldi della multa e non li restituirà

Bosch non ha frodato il fisco italiano. Eppure l’azienda tedesca ha dovuto versare all’Agenzia delle Entrate 320 milioni di euro che non gli saranno restituiti. A stabilire che la Bosch non avesse mai tentato di evadere le tasse italiane è stato ieri il gup di Milano, Giuseppe Gennari, che ha assolto con formula piena i vertici dell’azienda dall’accusa di “dichiarazione infedele”.

IL DANNO E LA BEFFA. Oltre al danno la beffa: il cospicuo gruzzolo incassato dal fisco italiano non tornerà all’azienda. Infatti l’iter amministrativo e il processo penale sono paralleli e possono arrivare a due esiti diversi. La multinazionale ha dimostrato nel processo penale di non aver mai tentato di evadere le tasse. Non solo: ha dimostrato che, pagandole in Germania, doveva spendere addirittura uno 0,5 per cento in più. Tuttavia, nell’iter amministrativo, si è vista costretta a pagare subito per ottenere uno sconto sulla cifra di 1 miliardo e 400 milioni di euro chiesti dal fisco italiano. Nel frattempo la causa penale è stata portata avanti, su iniziativa del pm Francesco Greco e poi di Carlo Nocerino, fino alla richiesta di rinvio a giudizio che il gup ha rigettato assolvendo, «perché il fatto non sussiste», i vertici di Bosch di Italia e Germania, difesi dagli avvocati Giuseppe Bana, Domenico Aiello e Francesco Centonze.

LE ACCUSE DEL FISCO TEDESCO. L’accusa di aver eluso il fisco per una cifra vicina al miliardo di euro su quattro annualità di dichiarazioni si fondava sul distacco di 15 tecnici della Bosch presso alcune aziende italiane. Secondo l’Agenzia delle Entrate, l’azienda avrebbe dovuto pagare le tasse in Italia e non l’avrebbe fatto. Anche se l’accusa non ha retto a livello penale, il contenzioso fra erario italiano e Bosch, iniziato nel 2010, a seguito di un accertamento della Agenzia delle entrate, è culminato con un accordo che impegnava l’azienda a versare subito 320 milioni di euro all’erario.
La multinazionale tedesca punterebbe a farsi rimborsare in Germania le tasse lì pagate. Per ora, l’unico commento de fisco tedesco è stato che le richieste del dell’Agenzia delle Entrate sono «illegittime» e «contrastanti con gli standard europei».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

3 Commenti

  1. francesco taddei says:

    poi diamo la colpa agli altri se le nostre aziende se ne vanno

  2. giuliano says:

    e vaaai !!!!!!!!!, ma abbiamo la costituzione più bella del mondo

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ridisegnata nei dettagli e capace di offrire un allestimento più ricco, la Ford Ecosport sta riuscendo a ritagliarsi una fetta importante del mercato SUV. Il motore TDCi da 100 cv è il cuore giusto per lei? Scopriamolo in questa prova

L'articolo Prova Ford Ecosport 2018 <br> il bello della concretezza proviene da RED Live.

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.