Google+

Vuoi un’educazione di qualità per tuo figlio? Mandalo in Finlandia

giugno 30, 2012 Daniele Ciacci

I risultati dei test Pisa parlano chiaro: gli studenti finlandesi sono i più virtuosi. Intervista a Giovanni Cominelli sulla struttura educativa scandinava e sulla possibilità di importarla in Italia,

I risultati dei test Pisa, a cui partecipano tutti i Paesi Ocse – e riguardano lettura, matematica e scienze – danno la palma d’oro per la migliore istruzione agli studenti finlandesi. E mentre l’Italia continua a sostare in una posizione di medietà nella classifica, arrancando per non essere superata da studenti indiani, cinesi, e singaporiani, la Finlandia offre un modello virtuoso cui guardare. Tempi.it ne parla con Giovanni Cominelli, esperto di politiche scolastiche.

Com’è strutturato il sistema scolastico finlandese?
La Finlandia possiede una scuola di tutto rispetto. Per svariate ragioni. Anzitutto, ha un curriculum molto secco, ridotto all’osso. I corsi di studio non hanno le undici, dodici materie della nostra scuola. È essenziale. Infatti, gli studenti finlandesi stanno a scuola poche ore, rispetto al nostro sistema, e il tempo libero permette loro uno sviluppo parallelo, ma complementare, alle esigenze scolastiche. Inoltre, la nostra organizzazione della didattica è molto teorica, mentre quella finlandese è proto-industriale: usano moltissimo il laboratorio e hanno poche lezioni frontali.

La qualità degli insegnanti?
Gli insegnanti finlandesi sono di altissimo livello di preparazione. Durante le fasi di selezione, solitamente il 90 per cento dei candidati sono scartati, salvando solo i migliori. A una preparazione molto forte consegue una retribuzione più alta e in progressione. In Italia è difficile che lo stipendio di un insegnante aumenti negli anni. Lì, invece, la carriera di “docente” è riconosciuta.

Come funziona il reclutamento?
L’organizzazione funzionale e amministrativa della scuola è fortemente decentrata. Vi sono chiaramente degli standard nazionali, ma sono le scuole e i comuni che decidono chi assumere. Insomma, non c’è bisogno di praticantati o tirocini: è la scuola che decide se una persona è in grado di fare l’insegnante o meno.

È possibile esportare il modello finlandese in Italia?
Sì, è possibile. In Italia vige un modello iper-centralista. La legge che riguarda l’autonomia della scuola, del 1997, è anch’essa puramente funzionale. Non è un’autonomia reale. La scuola non è altro che un ufficio decentrato del ministero. Insomma, basta cambiare la pratica dello Stato: passare dal centralismo amministrativo statale all’autorganizzazione delle comunità locali, spostando il peso della formazione dallo Stato alla società civile.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana