Google+

Un’altra estate con Silvio “Crono” a sgranocchiare nemici e figli

agosto 29, 2017 Pietrangelo Buttafuoco

Tutti finiti male i delfini di Berlusconi: da Pierferdinando Casini, smarrito nei passaggi di triangolazione dell’area moderata fino ad Angelino Alfano

Berlusconi ansa

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – L’apparizione post-beauty di Silvio Berlusconi – l’epifania agostana dopo il tonificante soggiorno di dimagrimento – lo conferma inossidabile e, per dirla con Filippo Ceccarelli, post-umano.

C’è uno smalto speciale nella mistura mitico-politica del Cavaliere. Non ce n’è uno vivo tra quelli che ne pregustavano la sparizione dalla scena.

Il suo primo sfidante alle elezioni – quelle della discesa in campo – è quasi disperso nelle nebbie della mnemonica archivistica: nientemeno che Achille Occhetto. Una presenza ambita nei seminari universitari più che nei talk tivù o nella vivacità del dibattito giornalistico.

Peggio ancora la sorte dei suoi figli, elettorali e quelli di partito. Tutti finiti male i delfini di Berlusconi: da Pierferdinando Casini, smarrito nei passaggi di triangolazione dell’area moderata fino ad Angelino Alfano che adesso sta a sinistra, ma che comunque si piazza secondo – non essendogli riuscito di essere secondo a zio Silvio – nella gara tra i politici più invisi all’opinione pubblica di centro-destra.

Nella gara del precipizio Alfano arriva dopo Gianfranco Fini, a suo tempo additato dagli ottimati quale salvatore della patria presentabile, e se è vero che sarà Antonio Tajani il candidato premier nelle future elezioni nazionali, significa che nel frattempo tanti se ne sono scesi dal podio degli eredi riconosciuti da Berlusconi per un istante e dopo mai più. Per esempio c’è Giovanni Toti, costretto perfino a dimagrire, o Stefano Parisi – adesso leader di Energie – fino alla scorsa estate frullato in un’impossibile opera di ricostruzione del centro-destra fino a quando Silvio, simile a Crono, non ne ha sgranocchiato le prime fatiche cercando altrove un ipotetico altro giammai arrivato.

Non dunque un successore, tra tanti figli generati in politica, il Cavaliere è mai riuscito ad avere. Piuttosto un erede. E l’ha avuto Berlusconi. È Matteo Renzi. Ma come gli altri, più degli altri. È già stato inghiottito e sputacchiato. Renzi, infatti, se ne va. Silvio, come al solito, resta.

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La nuova Multistrada 1260 cambia radicalmente con le novità che riguardano circa il 30% del progetto; smussa gli spigoli vivi del motore precedente motore e guadagna nella guida ora più fluida e rotonda meno reattiva.

L'articolo Prova Ducati Multistrada 1260 proviene da RED Live.

Per le piccole inglesi supersportive è già tempo di pista. Al freddo dell'autodromo di Cremona partono i primi test della stagione. Il nuovo calendario prevede anche una trasferta al Paul Ricard. C'eravamo anche noi

L'articolo MINI Challenge, è già 2018 proviene da RED Live.

La 5 porte giapponese saluta da lontano le quattro generazioni che l’hanno preceduta, mostrando linee più slanciate e tante possibilità di personalizzazione. Si dota inoltre di dispositivi di controllo appannaggio di auto di segmento superiore. Prezzi a partire da 16.700 euro

L'articolo Prova Nissan Micra N-Connecta IG-T proviene da RED Live.

In Spagna lo conoscono tutti, da noi fa sussultare chi negli Anni 70 e 80 sognava il Lobito oppure aveva negli occhi l’inconfondibile colore blu di Pursang e Sherpa… La stella del marchio spagnolo brillò fino al 1983 per poi spegnersi definitivamente. Nel 2014 il pollice di Bultaco torna però ad alzarsi, grazie a uno […]

L'articolo Prova Bultaco Albero 4.5 proviene da RED Live.

Era dai tempi della Tribeca, uscita di produzione nel 2014, che la Subaru non si cimentava nel tema delle grandi SUV. Un’assenza che, dopo anni di successi negli States, ha penalizzato la Casa nipponica. Ora, però, i jap corrono ai ripari presentando, in occasione del Salone di Los Angeles, la nuova Ascent. Una sport utility […]

L'articolo Subaru Ascent: mai così grande proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download