Google+

Simone: Leggo Repubblica solo per capire se posso chiedere i danni

giugno 17, 2012 Antonio Simone

«Con cadenza settimanale il giornalista di Repubblica Alberto Statera scrive colonne di fuoco vergognose contro Formigoni-Cl auspicando la fine di tutti». Sedicesima lettera dal carcere di San Vittore.

Sedicesima lettera inviata a tempi.it da Antonio Simone, detenuto nel carcere di San Vittore a Milano. In coda trovate le precedenti missive.

Ho bisogno di un aiuto, di una risposta.
Con cadenza settimanale il giornalista di Repubblica Alberto Statera scrive colonne di fuoco vergognose contro Formigoni-Cl auspicando la fine di tutti.

Inutile obiettare e soprattutto leggerlo. Io sono costretto per vedere se prima o poi posso chiedere danni.
Ma vorrei sapere da voi amici più esperti di me in psicanalisi, religione, psicologia, eccetera:
1) Cosa gli avete fatto, o cosa gli ha fatto il mondo per essere così ferocemente invidioso del positivo?
2) Cosa prevede la Bibbia come punizione per chi diffonde il falso e il male?
3) Ma questo fiele come lo gestirà con le cose (se ci sono) che eventualmente ama?

Antonio Simone

Lettere precedenti:

1. Lettera dal carcere di Antonio Simone. Con una domanda a Repubblica

2. Anche da un peccato può nascere un po’ più di umanità

3. «Ezio Mauro, se vuoi farmi qualche domanda, sono pronto»

4. Io, nel pestaggio in carcere con cinghie e punteruoli

5. La rissa e l’evirazione. Storie di ordinaria follia a San Vittore

6. In quel buio che pare inghiottirmi, io ci sono

7. Repubblica mi vuole intervistare. Ok, ma a due condizioni

8. Cresima in carcere con trans. Sono contento

9. Mi dimetto da uomo. Meglio essere un porco

10. Gli scarafaggi, il basilico e l’urlo nella notte

11. «Amico, posso diventare anche io di Comunione e libertà?»

12. «Sono di Cl non perché sono giusto. Ma per seguire una via»

13. «Che differenza c’è tra me e voi fuori? Nessuna»

14. Ikea festeggia la condanna definitiva. Festa con incendio

15. La mia speranza (cosa disse don Giussani nel 1981)

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

L’Osservatore Romano

L'Osservatore Romano

Tempi Motori – a cura di Red Live

Grazie all’allestimento High Tech, la compatta coreana, recentemente rinnovata, beneficia di dotazioni degne di vetture di categoria e blasone superiori. Disponibile anche bifuel, è mossa da td con potenze da 75 a 90 cv e da un 1.2 benzina da 85 cv.

Abbina la raffinatezza tecnica e gli accessori d’una berlina alla modularità degli interni e all’abitabilità di un camper. Proposto in due allestimenti, l’autocaravan tedesco vanta una ricca dotazione di sicurezza. Prezzi da 38.000 euro.

La keicar giapponese pesa 850 kg ed è mossa da un 3 cilindri turbo di 660 cc a collocazione centrale, accreditato di 64 cv. La trazione è posteriore, il cambio manuale o CVT e la capote in tela. Potrebbe debuttare a breve in Europa.

“Pistaiolo” o crossover: sono queste le due nuove interpretazioni del mondo tre ruote secondo Yamaha

115 kg più leggera della sorella maggiore 650S, la nuova “piccola” McLaren adotta il medesimo V8 3.8 biturbo, depotenziato da 650 a 570 cv. Scatta da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi. Confermato il telaio monoscocca in carbonio.

Speciale Nuovo San Gerardo