Google+

Quoziente familiare: come si riducono le imposte per le coppie con figli

giugno 17, 2011 Redazione

Come scrive anche Francesco Forte il quoziente familiare, che costa solo lo 0,5% del Pil, favorisce risparmio, consumi, sostiene l’edilizia e la demografia. Ecco come funziona il sistema che, secondo Carlo Giovanardi, questa volta è davvero molto vicino all’approvazione

C’è un modo per aiutare le famiglie, specie se hanno figli o anziani a carico, che favorisce risparmio e consumi, sostiene l’investimento edilizio e la demografia. E costa solo lo 0,5 del Pil. Cos’è? Il quoziente familiare. Come scrive Francesco Forte sul Giornale, si tratta di un metodo per cui “si sommano i redditi dei coniugi e li si dividono per due per calcolare la base imponibile a cui applicare l’imposta”.

Se c’è un figlio, i redditi si dividono per tre, per quattro quando i figli a carico sono due, per cinque quando sono tre e così via. “Tutte le particelle di reddito ottenute con la divisione (…) pagano l’imposta. Ma poiché essa attualmente è progressiva, cioè ha una aliquota che aumenta quando il reddito aumenta, il quoziente familiare riduce la progressività del tributo tanto più quanto più è numerosa è la famiglia”.

Così, se in una famiglia il marito guadagna 36 mila euro e la moglie 20 mila, con il quoziente familiare si ottengono due particelle di 28 mila euro e l’aliquota da pagare è più bassa. Se hanno un figlio, le particelle da tassare sono 3 da 18.300 euro e l’aliquota da pagare è ancora più bassa, con risparmi notevoli. Il quoziente familiare, dunque, aiuta specialmente le coppie che hanno figli.

Secondo Francesco Forte, lo Stato ci guadagnerebbe perché stimolerebbe la crescita economica, l’equilibrio della finanza pubblica di medio e lungo termine, favorendo il risparmio e i consumi delle famiglie e, infine, stimolando la crescita demografica. Come già diceva a Tempi Carlo Giovanardi, sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega alla famiglia, parlando della riforma «questa è la volta buona». Speriamo.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. malta says:

    Giovanardi 4 president!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download