Google+

Nelson Mandela è stato un grand’uomo, ma non è un po’ esagerato paragonarlo a «Gesù Cristo»?

dicembre 9, 2013 Redazione

La Bbc lo paragona a Gesù. Ma Madiba, nonostante il processo di «canonizzazione istantanea», non era «Babbo Natale e neanche un santo»

 Dopo la sua morte, la gara a chi incensa di più Nelson Mandela è sicuramente stata vinta dal presentatore della Bbc Evan Davis che, intervistando Jimmy Carter, gli ha chiesto se l’uomo che ha sconfitto l’apartheid non potesse «essere paragonato a Gesù Cristo». Secca la risposta dell’ex presidente degli Stati Uniti: «Gesù è il figlio di Dio, è Dio. Quindi non paragonerei nessun uomo a Gesù».

«NON ERA BABBO NATALE». «La grandezza di Mandela non è in questione», commenta l’incredibile domanda della Bbc sul Daily Mail Dominic Lawson. «Che abbia perdonato coloro che l’hanno imprigionato per 27 anni lo fa apparire in qualche modo come un santo». Ma dobbiamo fare attenzione «al processo di canonizzazione istantanea» che si vede in questi giorni sui giornali. Perché Mandela, ricorda Lawson citando uno dei suoi biografi Richard Stengel, «non era Babbo Natale, come viene dipinto. Aveva nel suo cuore una rabbia e un rancore tremendi. Ciò che ha fatto di lui un politico fantastico è che non l’ha mai dato a vedere».

NON ERA UN SANTO. Secondo Stengel, Mandela era freddo e insensibile ai bisogni della sua famiglia, ma questa freddezza dimostrata privatamente da Mandela e mai pubblicamente «non diminuisce la sua grandezza». Allontana però dalla figura dell’ex presidente del Sudafrica quell’aura di santità che molti giornali gli hanno attribuito in questi giorni. Un’aura di «santità che lui stesso avrebbe respinto come ridicola».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. beppe says:

    se queste sono le parole testuali di jimmy carter, gli perdono tutte le cavolate che ha fatto come presidente.

  2. Gian says:

    Tantè, che sul ring della storia, coloro che gli hanno, e continuano oggi, ad alzargli il guantone del vincitore sono gli stessi che gli hanno concesso la libertà, cioè i suoi stessi avversari. E mi sà che non è un gesto di riconoscenza verso il più forte. Ma verso colui che ha accettato di essere il vincitore per non far soccombere nel sangue tutti i suoi fratelli neri. In politica alla fine una mediazione si trova sempre. Si è consegnato alla storia umana in cambio della Gloria Divina.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.

A Mandello del Lario sono attesi migliaia di appassionati del marchio, per un lungo weekend a base di divertimento, test e grandi anteprime

L'articolo Moto Guzzi Open House, 7-9 settembre 2018 proviene da RED Live.

Dettagli scuri e connettività Android Auto ed Apple CarPlay per la piccola del Leone un po' speciale

L'articolo Peugeot 208 Black Line, edizione limitata in salsa dark proviene da RED Live.