Google+

Michele Telari, alla ricerca degli immobili iconici

novembre 21, 2017 Gianfranco Ferroni

A Roma, in via Nazionale, nella chiesa di San Paolo entro le Mura, l’artista propone le sue visioni realistiche di edifici cari alla memoria di tutti gli amanti dell’architettura

E’ alla ricerca degli immobili iconici. Quelli situati nelle più importanti città del mondo. Michele Telari, artista viterbese, ha appena esposto le sue opere a Roma, in via Nazionale, nella chiesa di San Paolo entro le Mura, proponendo le sue visioni realistiche di edifici cari alla memoria di tutti gli amanti dell’architettura. C’è la classicità capitolina, con le strade del centro storico ricche di nobiltà, ma il suo sguardo copre anche il continente situato dall’altra parte dell’oceano. Ecco così la modernità, con i suoi esempi migliori, come il Flatiron. Ovvero il Fuller Building, meglio noto come Flatiron Building, con i suoi 86,9 metri di altezza è stato uno tra i più alti edifici di New York sin dal suo completamento nel 1902. Telari fin dall’Accademia di Belle arti di Roma ha coltivato questa passione, con una tesi sull’iperrealismo americano. Ama la pittura e l’arte, e i suoi soggetti preferiti sono gli scorci metropolitani.

Il Flatiron, così ben proposto da Telari, è uno dei gioielli di Sorgente Group. Come dice Claudio Strinati, “è diventato un simbolo di New York e di tutta la civiltà del ventesimo secolo”. Vedere, a distanza di tanto tempo dalla sua costruzione, un giovane artista interessato alla sua forma, alla sua bellezza, al suo modo di esistere nel mondo contemporaneo, assume una valenza che travalica la realtà e riporta ognuno di noi nella spiritualità. Il grattacielo è apparso in molte pellicole cinematografiche e serie televisive, come Intervista col vampiro, Sex and The City, Friends, Io sono leggenda, Spider Man e Spider Man 2, Godzilla, I pinguini di Mr Popper.

Le sensibilità degli artisti, non a caso, trovano in edifici come questi una straordinaria calamita: intuendo le vite nascoste all’interno, la fantasia dei progettisti, le scommesse degli investitori. Respirando quel clima di avventura che permea ogni operazione che non vuole essere scontata, già vista, e dove la verticalità innalza gli sguardi e le passioni. Telari racconta anche queste storie, con una velatura che lascia sempre lo spazio all’immaginazione.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Se non hai ancora trovato il regalo giusto per te o per i tuoi amici di pedalate esplora la nostra lista di doni. 3EPIC WINTER RIDE – ISCRIZIONI A PARTIRE DA 10 EURO Nutrite una passione per la fat bike e vi piacerebbe farvi il regalo di pedalare sulla neve dal Lago ghiacciato di Misurina […]

L'articolo Bici, le idee regalo per il Natale 2017 proviene da RED Live.

I nuovi Michelin Road 5 alzano l’asticella: c’è più grip sul bagnato rispetto ai Pilot Road 4 e il degrado delle prestazioni è più costante

L'articolo Michelin Road 5, turistiche (non) per caso proviene da RED Live.

Nata dalla collaborazione tra Lapo Elkann e Horacio Pagani, la Pagani Huayra Lampo è una speciale one-off che s’ispira alla mitica Fiat Turbina

L'articolo Huayra Lampo, la Pagani di Lapo proviene da RED Live.

Una M5 è già di per sé abbastanza esclusiva e performante? Non tutti la pensano in questo modo. Tanto che la BMW ha presentato i nuovi accessori della linea M Performance dedicati alla berlina sportiva della Motorsport. Un’anteprima affiancata dall’unveiling della M3 30 Years American Edition. Una versione speciale allestita per celebrare i 30 anni […]

L'articolo BMW M5 M Performance: fibre preziose proviene da RED Live.

I nuovi Kymco People S 125 e 150 2018 si rifanno nel look e sfruttano motori di ultima generazione. Piccole novità anche nella ciclistica, aggiornata e ora più rigida.

L'articolo Kymco People S 125 e 150 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download