Google+

Lupi: «Ora parliamo di programmi: detassazione totale dei contributi a chi assume giovani»

gennaio 24, 2013 Redazione

Intervista di Maurizio Lupi al Corriere della Sera: «Siamo gli unici ad affermare con chiarezza che punti di riferimento dell’azione legislativa sono i principi non negoziabili».

Maurizio Lupi al Corriere della Sera chiede di smettere di «parlare di puliti e sporchi, di presentabili e di impresentabili» e di cominciare a «confrontarsi sui contenuti»: «Pur restando fortemente convinti del valore del principio del garantismo, abbiamo fatto alcune scelte sofferte, abbiamo avuto la disponibilità di alcuni amici che hanno fatto il passo indietro spontaneamente. (…) Ribadiamo con forza che non accettiamo processi fatti sui giornali, lasciando che siano i media a decidere se uno è colpevole o innocente. In questa campagna elettorale era troppo alto il rischio che si andasse in questa direzione e abbiamo dato un segnale di cambiamento».

COSENTINO E FITTO. Il riferimento è alla mancata candidatura di Cosentino: «L’obiettivo di tutti, anche di Cosentino, è di far vincere il Pdl e quindi abbiamo scelto di conseguenza. Cosentino purtroppo era diventato mediaticamente, come lui stesso ha detto, il simbolo di un confronto politico inaccettabile che però è nei fatti». Ma prendiamo «il mio amico Raffaele Fitto», «è stato assolto in 8 processi su 9 che ha in corso. Ha rinunciato alla prescrizione e uno dei pm che lo ha indagato oggi è assessore nella giunta Vendola. A mio parere, la distonia inaccettabile è questa».

PRINCIPI NON NEGOZIABILI. Sui contenuti invece dichiara: «Chiediamo un confronto serio. Ho letto programmi degli altri partiti e noi siamo i soli ad aver affermato con chiarezza e senza mezzi termini che punti di riferimento dell’azione legislativa sono la difesa e il sostegno della famiglia, comunità fondata sull’unione tra uomo e donna; la promozione della persona e la tutela della vita; la libertà economica, educativa e religiosa; la proprietà privata e la dignità del lavoro, la solidarietà e la sussidiarietà».

DETASSAZIONE DELLE ASSUNZIONI. Principi generici? «L’errore sta nel considerare generici questi principi, da cui nascono le nostre proposte. Ad esempio: chi assumerà un giovane sotto i 35 anni dovrà avere assoluta detassazione dei contributi. Vedo che sia la sinistra di Bersani che i tecnici del professor Monti ci vengono dietro. Spero che la campagna elettorale sia su questo punto e non su chi è presentabile, sporco o pulito».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

5 Commenti

  1. Luca Gibellini says:

    Il metodo è imposto dall’oggetto. Se il PdL si è dimostrato incapace nel governo, e ci ha quasi portato alla bancarotta, (e lo dicono i fatti, cioè la realtà: http://www.istat.it/it/archivio/debito+pubblico dateci un’occhiata prima di rivotare Berlusconi), non li si vota, e si vota gente più preparata all’oggetto, cioè il bene comune.
    Andatevi a vedere chi è Gigli, candidato da Monti, tanto per dirne una.

  2. luigi lupo says:

    “Ribadiamo con forza che non accettiamo processi fatti sui giornali, lasciando che siano i media a decidere se uno è colpevole o innocente.”

    “… e quindi abbiamo scelto di conseguenza. Cosentino purtroppo era diventato mediaticamente, come lui stesso ha detto, il simbolo di un confronto politico inaccettabile…”.

    Quindi, di fatto, è stato accettato il giudizio dei media.

    L’onorevole si dimostra ancora una volta il campione mondiale delle contraddizioni.
    Idee poche ma confuse.

    • Giovanna says:

      “Ribadiamo con forza che non accettiamo processi fatti sui giornali, lasciando che siano i media a decidere se uno è colpevole o innocente. In questa campagna elettorale era troppo alto il rischio che si andasse in questa direzione e abbiamo dato un segnale di cambiamento”».

      Se c’è bisogno di tagliare delle frasi per dimostrare i propri pregiudizi fondati, allora la dimostrazione cade in pieno
      .Malafede, malafede, malafede, è questo che contesto, poi ognuno è libero pensare quel che vuole, ma la malafede, mentire sapendo di mentire, è inaccettabile.

  3. luigi lupo says:

    “«L’obiettivo di tutti, anche di Cosentino, è di far vincere il Pdl e quindi abbiamo scelto di conseguenza. Cosentino purtroppo era diventato mediaticamente, come lui stesso ha detto, il simbolo di un confronto politico inaccettabile che però è nei fatti»”.

    La frase tagliata è ora riportata per intero e non sposta di una virgola il problema dell’incoerenza dell’onorevole in questione.

    Prima si dice che non si cederà mai e poi che si è scelto di conseguenza. Se questa è coerenza chissà come sono gli incoerenti

    • giovanna says:

      No, la prima frase intera l’ho riportata io , la seconda frase intera ora lei, prima le aveva montate ad arte,
      e non ci vedo nulla di incoerente nel dire che nonostante non si sia d’accordo coi processi fatti sui giornali, volendo comunque vincere le elezioni, si decide di non candidare Cosentino, assurto mediaticamente a simbolo di malaffare .
      Per questa volta, cioè hanno vinto le chiacchiere, in attesa di un bene più grande che è l’auspicabile vittoria del pdl.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

Al volante della SUV “low cost” che migliora nei contenuti e nella guida mantenendo invariato il prezzo. Dacia ha vinto di nuovo la scommessa e ora offre una Duster più appetibile che mai

L'articolo Prova Dacia Duster 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download