Google+

L’immortalità congelata

novembre 27, 2016 Emanuele Boffi

Nel mondo sono qualche centinaio le persone che hanno pagato grandi cifre per essere rinchiuse in bidoni sottozero così da essere in un futuro scongelate, curate, “rivitalizzate”

«Se ho aspettato tutta la vita di morire, perché non dovrei aspettare tutta la morte per tornare a vivere?», è una delle domande poste da un italiano che ha sottoscritto un contratto di ibernazione con un’agenzia americana. La settimana scorsa la Bbc ha dato notizia che un giudice dell’Alta Corte ha acconsentito alla richiesta di una quattordicenne malata terminale di potere essere ibernata una volta defunta.

Nel mondo sono qualche centinaio le persone che hanno pagato grandi cifre per essere rinchiuse in bidoni sottozero così da essere in un futuro scongelate, curate, “rivitalizzate”. Ad oggi non v’è alcuna tecnica che possa garantirlo, ma in futuro… chissà.

Vaneggiamenti di facoltosi buontemponi che hanno letto troppi romanzi distopici? Sicuramente, ma non solo. Nel 2013 Time mise in copertina il titolo “Google può sconfiggere la morte?”, raccontando come i guru della Silicon Valley siano ormai certi che la morte possa essere sconfitta e derubricata a banale malattia curabile con algoritmi, pillole, scongelatori.

Una questione resta, tuttavia, irrisolta. Se la tecnologia può impancarsi a nuovo Cristo che chiama Lazzaro a uscire dalla tomba, non può promettere l’eternità (una vita nuova), ma solo l’immortalità (una vita più lunga). Ma a che serve rimandare la morte se non si risponde al grande interrogativo che essa inevitabilmente suscita nei vivi? Che non è solo “cosa c’è dopo?”, ma soprattutto “per cosa vale la pena vivere qui ed ora?”. Non basterà congelare il cadavere per congelare la domanda.

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.