Google+

Il solito dibattito sulle donne vere che hanno le curve

novembre 3, 2012 Elisabetta Longo

Ogni tanto c’è qualche casa di moda che sceglie di non utilizzare le solite top model emaciate. Motivo: incoraggiare la “bellezza vera”, quella delle donne comuni, che corrisponde in media a una 44/46, e non a una 38 striminzita. Operazioni di questo tipo sono però viste in modo strano dato che sembrano contentini che le […]

Ogni tanto c’è qualche casa di moda che sceglie di non utilizzare le solite top model emaciate. Motivo: incoraggiare la “bellezza vera”, quella delle donne comuni, che corrisponde in media a una 44/46, e non a una 38 striminzita. Operazioni di questo tipo sono però viste in modo strano dato che sembrano contentini che le case di moda offrono al genere femminile. In Gran Bretagna è stato addirittura istituito un gruppo parlamentare per vigilare sulla “body image”, per vigilare sui concetti estetici che passano dalle pubblicità di moda, e dagli esempi sbagliati che vengono dati.

NON È SOLO LINGERIE. Marks&Spencer, catena di abbigliamento, ha scelto donne con forme generose come testimonial per una linea di lingerie, di quelle modellanti e contenitive, con grande gioia di uno dei rappresentanti della “Body image”, Caroline Nokes su tutti. Che si è quindi scontrata con una dottoressa sempre presente sulle tv inglesi, Ellie Cannon, che ha addirittura colpevolizzato Marks&Spencer di contribuire a promuovere l’obesità. Peccato che le donne proposte per pubblicizzare la linea di lingerie non siano gravemente in sovrappeso, ma semplicemente abbiano forme normali. La Nokes dice che una loro ricerca dimostra che il 200 per cento delle donne comprerà un prodotto se chi lo propone sembra simile a una donna normale, mentre la Cannon dà del malato a chi ha qualche chilo di troppo, esattamente come fa senza troppi problemi il dietologo Pierre Dukan. Tra i due litiganti non si sa chi è peggio.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.