Google+

I 100 miliardi alle banche spagnole? Gli speculatori non hanno tutti i torti

giugno 12, 2012 Leone Grotti

Le banche spagnole riceveranno un prestito di 100 miliardi ma non si sa di quanto la Spagna abbia davvero bisogno, quali saranno i tassi di interesse, chi darà i soldi e quando la Spagna li dovrà restituire.

Prestare 100 miliardi di euro alla Spagna per «ristrutturare» il suo sistema bancario è il riconoscimento della «credibilità del paese», secondo il premier Rajoy, «un’azione decisiva», per il commissario europeo agli affari economici Olli Rehn. Sarà, ma se è tutto così perfetto non si capisce perché i mercati abbiano snobbato la soluzione europea e siano tornati a picchiare duro, con lo spread di tutti i paesi che ha subito un’impennata. L’euforia trasmessa dai 100 miliardi hanno portato Piazza Affari a perdere il 3,7%. Perché?

Non è colpa del solito «attacco» e se gli speculatori ci hanno messo lo zampino, qualcuno gli ha offerto il destro. «Restano ancora molte incognite sugli aiuti alla Spagna – scrive su Avvenire Giovanni Maria del Re – Probabilmente solo all’Eurogruppo del 21 luglio saranno resi noti i risultati del lavoro dei due superperiti del governo spagnolo sulle reali necessità finanziarie del settore bancario. Circolano già però le prime indicazioni almeno sugli interessi. Ieri la Commissione ha definito “ragionevole” un tasso del 3-4%. Un punto è già chiaro, e preoccupa: il prestito alla Spagna, ha ammesso Altafaj, portavoce di Rehn, “naturalmente avrà un impatto sul debito”».

Non finisce qui: «L’altro aspetto delicato è chi fornirà materialmente i soldi alla Spagna. Sembra delinearsi ormai la soluzione del Fondo salva Stati provvisorio (Efsf). “L’Efsf c’è già, è in funzione e ha la capacità di ricapitalizzare le banche spagnole”, riferiscono fonti comunitarie. C’è soprattutto un vantaggio: i prestiti dell’Efsf, a differenza del futuro fondo permanente (Esm), non hanno lo statuto prioritario: e cioè l’obbligo per chi li riceve di rimborsare anzitutto quelli, che potrebbe mettere in fuga gli investitori privati». Una pacchia per Madrid, un po’ meno per Roma e gli altri prestatori: «Lo svantaggio è che ogni nuovo prestito del Efsf crea debito per gli Stati che lo garantiscono, tra cui l’Italia. Per questo Monti insiste per l’Esm».

Ricapitolando: 100 miliardi di euro verranno prestati alla Spagna. Ma non si sa di quanto la Spagna abbia davvero bisogno, non si conosce il tasso di interesse, l’azione avrà un impatto sul debito, chi fornirà materialmente i soldi è un mistero, quando la Spagna dovrà restituirli un’incognita. Se gli speculatori hanno davvero affondato le Borse, non hanno tutti i torti.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

In quattro anni se ne possono preparare tante di novità e i ragazzi californiani non si sono certo risparmiati. A partire dal telaio, che dalla lega di alluminio è passato alla fibra di carbonio, nello specifico UHC Advanced con specifiche Felt, per poter meglio distribuire rigidezza e flex nei punti giusti. NUOVO TELAIO  La fibra […]

L'articolo Felt Compulsion m.y. 2018 proviene da RED Live.

Kia Stinger è un’auto che segna per l’azienda coreana un nuovo approccio: 380 cavalli, quattro posti, design e grinta da sportiva. per questo anche le attività di marketing e comunicazione seguono un percorso diverso. Stinger approda in tv con “Wishlist, il metodo Stinger”, una mini-serie di 3 episodi da 30 minuti, in onda sul NOVE la […]

L'articolo Kia Stinger, mini serie per la tv proviene da RED Live.

Ispirata dalle moto café racer (e non solo), questa edizione limitata vuole segnare un'epoca. Con una personalizzazione originale e stilosa, sia fuori sia dentro l'abitacolo

L'articolo DS 3 Café Racer, quando la DS suona il rock proviene da RED Live.

Ride the revolution, questo il claim della nuova Yamaha Niken. Un claim che abbiamo sperimentato di persona lungo i 280 km di curve austriache di questo test. Tante curve, tante situazioni meteo differenti per scoprire una moto "normale" che fa cose eccezionali.

L'articolo Prova Yamaha Niken <br> la “carver bike” proviene da RED Live.

Pronto per la seconda metà del 2018, questo sistema promette di ridurre emissioni e consumi e arriverà su molti modelli del costruttore coreano. A cominciare dalla SUV compatta con motore a gasolio. Perché il diesel è tutt'altro che morto...

L'articolo Kia, arriva il Mild-Hybrid sul Diesel proviene da RED Live.