Google+

I ministri francesi vanno all’asilo per spiegare ai maschietti che «possono giocare con le bambole»

gennaio 16, 2014 Leone Grotti

Al via con bambini da 3 a 6 anni il programma «ABCD dell’uguaglianza» contro gli «stereotipi di genere». Le assurde domande di Peillon e Vallaud-Belkacem ai bimbi di una scuola materna

francia-scuola-genereIn Francia è ufficialmente partita la «battaglia contro gli stereotipi di genere». Lo scorso 13 gennaio il ministro dell’Educazione Vincent Peillon e la ministra dei Diritti delle donne Najat Vallaud-Belkacem si sono recati in una scuola materna per inaugurare il programma “ABCD dell’uguaglianza“.

PAPÀ PORTA LA GONNA. Tempi.it vi ha già parlato di questo programma che vuole «educare alla cultura dell’uguaglianza fra i sessi» fin dalla più tenera età per «eliminare pregiudizi e stereotipi che possono essere alla base di discriminazioni».
Il governo ha creato un sito per diffondere tra gli insegnanti materiale adatto a promuovere questa visione tra gli alunni e il principale sindacato degli insegnanti delle elementari ha consigliato ai prof. libri che non «veicolano stereotipi di genere» come “Ho due papà che si amano” o “Papà porta la gonna“.

«LOTTA CONTRO LE AUTOCENSURE». I due ministri lunedì scorso hanno condotto la loro «lotta contro tutte le autocensure», facendo questi discorsi al loro pubblico di bambini e bambine tra i 3 e i 6 anni: «Con le macchinine possono giocare  sia i bambini che le bambine». E ancora: «Oggi ci sono tante donne che fanno la guerra e sono quindi chiamate “soldatesse”». O anche: «La danza è riservata alla femmine? Una donna può diventare muratore? Un bambino può giocare con le bambole a prendere il tè?».

EUTANASIA, ABORTO, DIVORZIO. Lo lotta contro gli stereotipi di genere non è l’unica portata avanti con insistenza dal governo di Francois Hollande. Dopo l’annuncio fatto dal presidente martedì scorso sulla legalizzazione dell’eutanasia, il prossimo 13 febbraio il partito socialista ha fissato un’udienza per i suoi membri al Senato per discutere «dell’assistenza a un fine vita degno».
Il prossimo 20 gennaio, invece, si comincerà a ridiscutere in Parlamento la legge sull’aborto per farlo diventare un «diritto umano come gli altri», mentre il ministro della Giustizia Taubira ha proposto che i divorzi consensuali o di mutuo accordo possano essere sanciti semplicemente dai cancellieri giudiziari.
Secondo il cardinale arcivescovo di Parigi, André Vingt-Trois, così «si fa diventare l’aborto una soluzione banale alla quale si può ricorrere in qualsiasi circostanza». Il divorzio facile e rapido, invece, «è un modo per la società di occultare le sue conseguenze nocive: fare come se non avesse delle conseguenze».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

52 Commenti

  1. Alberto scrive:

    E perché, non è forse vero che i bambini possono giocare con le bambole e le bambine con le macchinette? E’ scritto da qualche parte del catechismo che non sia possibile? Siete un po’ troppo ossessionati da questa “gender theory”…

    • Gabriele scrive:

      Il problema non è con cosa si gioca, il problema è il pensiero che muove questi signori supermegalaicissimi: il credere che essere etero oppure omo sia la stessa cosa. E il voler cominciare con i bambini di 3 e 6 anni (dico: 3 e 6 anni!) puzza tanto di indottrinamento precoce.

      • mike scrive:

        infatti. se come dicono col gender suo ognuno ci nasce tanto varrebbe aspettare. e invece ai bambini gli si vuole fare una testa così. forse perché lasciandoli in pace i bambini fanno i maschi e le bambine fanno le femmine. proprio ciò che non vogliono. e allora appunto gli fanno una testa così.

        • luca scrive:

          certo mike e fino e far sentire il bambino un mostro, sbagliato e inadatto fino a che o si rivela e qualcuno gli da una mano o si ammazza con grande vostra soddisfazione, vero?

          • Gabriele scrive:

            Caro Luca, metti da parte il tuo livore (ed è una mostruosità orrenda credere che dei cristiani possano gioire della morte di qualcuno. Leggi e studia senza pregiudizi il pensiero cattolico, poi commenta) e prova a pensare questo: un bambino di 3-6 anni, che può capire di questioni inerenti l’identità sessuale? Non credi che sia un discorso un pò troppo precoce? Se un bambino è etero, ma poi da grande si comporta nell’altro modo non perchè è omosessuale, ma solo perchè ‘così gli hanno insegnato’, non trovi che sia un violare la sua natura?

            • Chiara scrive:

              A me hanno insegnato ad essere etero fin da piccolissima. mi hanno insegnato che la donna è solo una costola dell’uomo, che il sesso si fa solo se puoi fare un bambino, mi hanno insegnato che il matrimonio è lo scopo della mia vita perchè così Dio è felice. Da adolescente mi hanno insegnato che dovevo tenermela nelle mutande fino a che non avessi incontrato l’uomo giusto per me, e l’ho fatto. Il problema è che la persona giusta per me, che Dio ha voluto per me, non era un uomo. Mi hanno insegnato per tanti anni a essere eterosessuale, ma non lo sono.
              “Se un bambino è etero, ma poi da grande si comporta nell’altro modo non perchè è omosessuale, ma solo perchè ‘così gli hanno insegnato’, non trovi che sia un violare la sua natura?”
              Nessuno riesce a forzare la sua natura, solo a sopprimerla. Un bambino eterosessuale è, al momento, un bambino fortunato perchè sarà sempre parte della maggioranza e non sarà mai escluso come mi sono sentita io, in mezzo agli scout, al catechismo, a messa a vergognarmi di me stessa. Non capisco perchè si continui a vedere gli omosessuali come dei nemici, non facciamo nulla di male, siamo solo degli altri fottuti esseri umani su questo pianeta che vogliono solo respirare, camminare, mangiare e fare quelle stesse cose che fanno tutti gli altri, compreso innamorarci.

              • mike scrive:

                chiara rispondo a te per non rispondere (direttamente) a luca che con la sua risposta me li ha fatti girare.
                forse ti sembrerà assurdo ma è proprio l’atteggiamento dei tuoi genitori che ti ha fatto diventare lesbica. io perlomeno, con tutta l’umiltà nell’esprimere un’opinione magari errata, sono arrivato a queste conclusioni. ogni cultura insegna cose, giuste o sbagliate, e spesso ricorrendo alla tattica della paura. cioè devi far così altrimenti non ti si vorrà bene. di solito tale meccanismo si attiva nel rapporto col genitore dello stesso sesso. o anche può accadere che il genitore del sesso opposto sia molto presente, e in tal caso agisce un’altra cosa: da piccoli ci insegnano ad obbedire, a prendere esempio da qualcuno. ora se nel caso tuo hai avuto un padre troppo presente, ossia autoritario (non autorevole, ma autoritario) hai pensato ad un certo punto di voler essere come lui.
                cioè i meccanismi sono due. e se si considera che in ogni cultura l’educazione la fa la madre, ecco che uno dei due (quello del genitore sesso opposto) agisce solo sui maschi. guarda caso non è azzardato dire che storicamente i gay fossero più delle lesbiche. in ogni caso pensaci e comunque i cattolici non odiano, e nemmeno tu, a differenza di altri che qui scrivono.

                • luca scrive:

                  mike voi cattolici siete persone fortemente malate, che hanno generato cose come le Salem! avete bruciato vive persone e torturato per via delle vostre convinzioni anti scientifiche… fatti curare

              • mike scrive:

                aggiungo solo che più passa tempo più mi convinco che l’omosessualità sia la tattica più subdola messa in atto in 2000 anni per cancellare il cristianesimo da questa terra.
                dico 3 cose:
                – gli omosessuali citano spesso la dichiarazione dell’APA. ma un po’ di orgoglio mai? cioè il chiedersi in base a che l’omosessualità sia secondo natura, mai? solo fidarsi ciecamente di ciò che dice l’APA? forse perché sono stati abituati a non porsi il problema.
                – in europa crescono le comunità islamiche non certo filo-omosex. noi europei facciamo meno figli, anche perché ci sono gli omosessuali lasciati liberi di vivere la loro vita. che vabbè uno dice la libertà… si però i figli li fanno un uomo e una donna.
                – i musulmani vanno contro il cristianesimo, così come gli omosessuali e chi vuole cose come aborto ed eutanasia. anche qui uno dice i diritti… si ma i musulmani che tendono a crescere, così come le culture asiatiche non certo pro-omosex e pro-diritti, non desta qualche interrogativo? non è “forse” tutto finalizzato, e finchè serve serve, a distruggere il cristianesimo?
                le cose strane evidenti o le vedi o no. se non le vedi significa che ti hanno giocato. e non poco, ma tanto.

                • luca scrive:

                  mike una differenza tra te e me, io credo ai fatti (punto)
                  noi omosessuali abbiamo come obbiettivo l’eliminazione del cristianesimo? ti ricordo che durante la peste del 1300 avete mosso le stesse identiche accuse agli ebrei e poi alle streghe poco più tardi… queste accuse all’epoca portarono ad eccidi feroci…
                  di la verità, quanto ti piacerebbe poter bruciare vivi i gay come un tempo?

                  • mike scrive:

                    io desidero bruciare i gay? tu sei suonato.
                    comunque per evitare equivoci no, non mi piacerebbe.
                    poi si vede che siete comunisti/socialisti, infatti rigirate tutto ossia dite il falso. io non ho detto che voi avete come scopo la distruzione del cristianesimo (poi se lo pensate è un’altra cosa) ma che siete usati da qualcun altro per distruggere il cristianesimo. sulle streghe sapevo che i roghi furono soprattutto protestanti. sugli ebrei in spagna furono cacciati e non uccisi. inoltre il cattolicesimo ha avuto Pio XII, il protestantesimo anzi le terre protestanti un certo Adolf Hitler. vedi un po’.

                    • luca scrive:

                      mike, primo io sono di destra o almeno voterei a destra in inghilterra o in francia, qui semplicemente non voto.
                      gli ebrei furono uccisi a decine di migliaia durante la peste del 1300 perchè dicevano che avevano avvelenato le acque per uccidere i cristiani (non vedendo che morivano tanti ebrei quanti cristiani).
                      la persecuzione alle streghe è stata tanto violenta e folle da parte di voi cristiani quanto da parte dei protestanti.

                • Giovanni scrive:

                  Mike, hai ragione, è difficile rassegnarsi alla fine del cattolicesimo (perchè diciamocelo, il cristianesimo è altra cosa), eppure consolati, è il ciclo della storia, pensa al politeismo greco o a quello romano. E l’umanità sarà libera di dedicarsi alla filosofia, o ad autodistruggersi in altra maniera…. Sarete l’ultima grande religione d’occidente! Ps, sai che molto probabilmente discendiamo dai bonobo anzichè dagli scimpanzè? Hanno una bella struttura sociale ti consiglio di leggere qualcosa in merito!

            • cristina scrive:

              non sono una psicologa, una maestra e non ho figli miei, ma quello che penso lo dico lo stesso: secondo me ai bambini non si dovrebbe fare pressioni in nessuno dei due sensi, ma farli scegliere. Se è vero che è tanto naturale che i maschi giochino con le macchinine e le femmine con le bambole, allora lo faranno, chiederanno questi giochi e tutti saranno felici.Quello che mi auguro è che siano rispettati anche i bambini ( dei quali vi preoccupate tutti così tanto, a sentirvi parlare) che si discostano da questa norma. Anche quelli sono bambini; non vorrei che il maschietto che magari è un po’ più delicatino o dimostra interesse per le cose femminili, sia forzato e umiliato perchè non vedete più in lui un piccolo da difendere e accompagnare, ma già vi figurate il possibile omosessuale che potrebbe diventare da grande (anche se il più delle volte non lo sarà). A me pare che per voi negare l’evidenza che una percentuale della popolazione è e sempre sarà gay pare sia un assillo. Auguri.

              • mike scrive:

                l’evidenza cristina è un concetto ambiguo per come talvolta viene adoperato. in certi casi mi fido dell’apparenza, dell’evidenza indiscutibile. che si nasce maschio e femmina è evidente, così come i due sessi solo insieme possono procreare. il resto discorsi.
                l’effetto è già incluso nella causa. ciò che siamo, e che è evidente, dovremmo avercelo già nella nostra natura, in nuce. tipo una pianta, crescendo ha i rami e i frutti, e questo deve avercelo già per sua natura. ciò che è a livello fisico credo sia già contenuto in nuce. ma senza ricorrere alla filosofia si può parlare di DNA.
                nel caso dell’uomo esso è maschio e femmina, e di certo per natura siamo fatti per procreare. non sono fissato sulla procreazione, ma dire che l’omosessualità sia una cosa rientrante nella natura francamente mi pare azzardato.
                ma tanto vale ripetere una cosa: si usano gli omosessuali per cancellare la nostra civiltà cristiana. anche in senso demografico. tanto per distruggere una cultura o gli fai guerra o gli fai fare meno figli. e magari la denigri. sarai d’accordo. ora al mondo oggi in africa ed asia si ammazzano i cristiani, da noi c’è gente come odifreddi e nuzzi, ed in più ci sono gli omosessuali sponsorizzati e secondo me cresciuti rispetto al passato, e che di certo se nessuno gli dice nulla (e sempre di più così) è parte della popolazione che non procrea. intanto siamo pieni di stranieri di altre culture che gli passano tutto. non pare tutto un piano ben congegnato?
                basta col dire a cuor leggero l’amore, i diritti, libertà di scegliere eccetera! belle cose come il rispetto verso le persone, dovuto anche agli omosessuali. certo, però guardiamo in faccia alla realtà e anzi a dove il trend porterebbe. che mondo lasciamo a chi viene dopo di noi? basta con le belle parole, magari vere ma che su certe cose sono solo seghe mentali!

            • luca scrive:

              gabrile io avevo pulsioni verso altri bambini, già a 4 anni… vedi tu

    • piero scrive:

      uaohh, e c’è bisogno che dei ministri vadano a spiegare una cosa del genere? Ma per favore … non hanno proprio un tubo a cui pensare…

    • Annarosa scrive:

      Il punto non è che, OVVIAMENTE, nel Catechismo non c’è scritto.Il punto è che questi signori hanno paura che ai maschi piacciano DAVVERO più le macchinine che le bambole e alle bambine la cucina che i fucili. Vanno a INSEGNARE ai bambini come GIOCARE, cosa che i bambini sanno fare da soli. Mio figlio a 2 anni ha voluto una bambola e io gliel’ho regalata. Ma, in tutta sincertià, sono stati soldi buttati xché poi ci ha giocato non certo a cullarla e darle le pappe ma usata come clava verso il fratello maggiore il più delle volte.
      Ma IO non gli ho insegnato che DOVEVA giocare anche con la bambola, ha fatto come pareva a lui….
      E all’asilo le maestre non mi risulta vietino alle bambine di giocare col trenino o ai bimbi con la casetta…
      Qui si vuole manipolare i bambini a giocare come ai signori Ministri sembra più politicamente corretto.

  2. viccrep scrive:

    non c’è modo di far capire al popolo l’uguaglianza tra uomo e donna sia un fondamento sociale se non sovvertendo la realtà con una serie continua di menzogne e imporle come verità e ovviamente i lupi iniano dagli agnellini i bimbi più piccoli
    i genitori francesi che ancora hanno un po di sale in testa portino via i bambini da queste scuole e caccino in fretta queste persone menzognere e incapaci

    • mike scrive:

      sai viccrep stupisce che i francesi non si siano ancora arrabbiati. non davvero, dato che la manif pour tous finora ha ottenuto poco. tanto era pensabile che avrebbero agito anche negli asili. poi.. sai com’è… difficile pensare che nei decenni precedenti gli omosessuali siano divenuti tali per stratagemmi più nascosti? ora certo ce ne sono in francia, e non solo, e l’omosessualità è più accettata per cui i governi anzi chi c’è dietro possono fare alla luce del sole quanto è pensabile abbiano fatto nei decenni precedenti. ma sti francesi un po’ di intelligenza ce l’hanno? se non altro il sospetto di essere stati presi in giro per molto tempo. sospetto che dovrebbero avere non solo i francesi.
      si dice che ci sono sempre stati gli omosessuali e che solo nei nostri tempi sono usciti allo scoperto. sarà, io decenni fa da piccolo sentendo i discorsi degli adulti credevo fossero quattro gatti. ma mi pare che quattro gatti non sono. e poi sentii parlare delle lesbiche anni dopo. deducendone che ne fossero ancora meno. ma mi pare che tra gay e lesbiche se la battano a consistenza. ma certo tanto sono stati sempre tanti e solo ora sono usciti allo scoperto. sarà…
      tutta sta propaganda non è che servirà anche a non farli pensare troppo, anche a non porsi delle domande, certe domande? non è che servirà anche a tenerli su?
      ma si tanto chi parla così come me è omofobo, a prescindere. ormai il leit motiv di certe campane suona così.

      • VivalItalia scrive:

        Tanti? Tantiquanti?
        Mike se fanno cm quelli che passan di qui, che sono in tre ma vogliono apparire in 20.. fatti due conti..

        • mike scrive:

          vivalitalia, qui saranno in 3 che vogliono apparire in 20, ma mica stanno sempre tutti su internet. una buona parte vogliono solo vivere la loro vita, e magari neanche vogliono le nozze gay. al limite i 3 simil 20 rappresentano la parte minoritaria di loro che vuole nozze ed adozioni. ma ce ne sono altri.

          • VivalItalia scrive:

            Mah.. conosco e ho frequentato molte persone di varie provenienze e categorie sociali .. dirti che ho conosciuto lo 0, 2% di omossessuali e realistico.

            Certo non é statistica, ma se ci aggiungi che non é che vivo sperduto nel gennargentu…
            Non farti fregare dalla percezione che ptova s inculcare la tv. .

            • mike scrive:

              io non mi baso sulla TV ma sulla vita concreta. tra le altre cose scusa ma il M5S chi poteva votarlo? chi è sprovveduto (erano dittatori prima delle elezioni, e con uno ricco sfondato a foraggiarli; per il popolo?) o chi non è etero o chi vuole l’eutanasia. per non supporre anche i poligami ed i pedofili. eliminando le ultime due categorie poiché di quelle cose non si parla da noi, ne restano tre. ragionando in modo sempliciotto, ossia dividendo per 3, otteniamo l’8,333 %.
              poi non si vede che lo sponsorizzare gli omosex serve per infastidire i cattolici? chi viene penalizzato da certe leggi in europa ed america? i cattolici. è pensabile che i governi abbiano fatto così se gli omosex fossero stati davvero pochi come dici? io dico di no.

          • VivalItalia scrive:

            Mah.. conosco e ho frequentato molte persone di varie provenienze e categorie sociali .. dirti che ho conosciuto lo 0, 2% di omossessuali ( 2 su 1000) è realistico.

            Certo non é statistica, ma se ci aggiungi che non é che vivo sperduto nel gennargentu…
            Non farti fregare dalla percezione che ptova s inculcare la tv. .

      • luca scrive:

        sai cosa in francia tra 10 anni sarà ridicolo solo il porsi la domanda se due uomini assieme siano una famiglia… e tu ancora qui, salvo poi negare in 100 anni quello che dite e fate ora…

        • VivalItalia scrive:

          A Luca.. ce confermi.. ce spaventi!!
          Macchè stai a dì?? Non se capisce..! dici che vedi simpson che le canne fan meno male di bicchiere de vino.. mo parli della francia e di quanto sia ridicolo farsi strane domande..
          Che dobbiamo negà nei prossimi 100 anni???
          SCRIVI SCRIVI MA NUN SE CAPISCE UN..chizzo!

        • Antonio scrive:

          ma ci sei o ci fai? Piano con la grappa.

        • mike scrive:

          tra 10 anni, luca, in francia sarà ridicolo porsi la domanda se ci deve essere la sharjia. cioè ci sarà e basta. anche per chi non vuole. come voi.

          • luca scrive:

            mike voi cattolici siete persone fortemente malate, che hanno generato cose come le Salem! avete bruciato vive persone e torturato per via delle vostre convinzioni anti scientifiche… fatti curare.

            state sempre li a predire la fine del mondo. mettete in fila tutte le volte che c’è stato un cambiamento nella società in conseguenza del quale voi cattolici avete previsto la fine del mondo e vi renderete conto di quanto siete ridicoli

            • mike scrive:

              ogni volta che qualcuno evoca lo spettro dei musulmani è di quegli argomenti che non sapete cosa dire. e finite per offendere la gente. complimenti.

  3. cornacchia scrive:

    Da quand’è che i maschi non possono giocare con le bambole?

  4. Perdichizzo scrive:

    Adesso avete proprio passato il segno! Io vi denuncio! Vi denuncio tutti!!!

  5. giorgio scrive:

    sinceramente non condivido che a bambini dell’asilo ma neanche delle elementari, vengano posti certi quesiti: devo scoprire cosa preferiscono fare da sè. Io sono gay, e all’asilo ricordo di aver giocato qualche volta a mamma-casetta e con le bambole, ma come me anche altri bambini che ad oggi (vent’anni dopo) sono etero, e le maestre non se ne interessarono mai.
    Basare delle riflessioni sociali su schemi comportamentali personali mi sembra una forzatura, che nella pratica potrebbe inquinare il naturale avvicinarsi dei bambini al gioco e alla scoperta di sè, perchè potrebbe in alcuni creare il dubbio di fare qualcosa di sbagliato. A quel punto, ma in realtà è regola generale, bisogna sperare che il o i genitori siano sufficientemente liberi nell’educare (senza biasimare il proprio figlio se gioca ‘na volta con le barbie, o la figlia si mette a collezionare figurine dei calciatori).

    • domenico b. scrive:

      Giorgio, io sono d’accordissimo con te. Io avevo un cugino che da piccolo giocava con le bambole, ma nessuno della mia famiglia lo ha visto come una cosa strana. Poi crescendo lui si è sposato prima di me.
      Ma se queste cose le so io che non sono nessuno, non pensi che un ministro del governo di un paese come la francia non le sappia? Sanno benissimo anche loro come stanno le cose. ma chissà per quale motivo hanno aderito a una ideologia che si rivelerà dannosa per le persone e per la famiglia e per l’intera società

      • Q.B. scrive:

        Il motivo reale non è facile da capire. Di certo è una guerra in cui gli homo sono solo strumenti inconsapevoli. Un po’ come il proletariato delle grandi rivoluzioni socialiste di inzio ‘900: usati per scardinare gli equilibri di potere e poi affamati peggio che sotto i sistemi dai quali credevano di affrancarsi.

        Leggendo la storia degli ultimi cinque secoli, poi, si può escludere senza tema di essere smentiti (a meno di non avere portato il cervello allo smaltimento rifiuti e quindi essere pronti a bersi ogni boiata che i media vendono sapendo che titilla l’ombelico, unica porzione di mondo a cui molti limitano il loro reale) che chi governa operi spinto da questioni come i “diritti umani”; che guardacaso vengono maciullati ogni 3 x 2 non appena se ne presenti la necessità, e spesso maciullati in senso letterale, altro che la violazione del “diritto umano” (sic!) a sposarsi tra maschi (a certi “attivisti” verrrebbe da dire ma caxxo, siate uomini, alzate lo sguardo e rendetevi conto di cosa accade nel mondo, dove c’è una quantità infinita di gente che patisce sofferenze inimmaginabili e talvolta muore per le ragioni più banali e per la quale i vostri piagnistei da cicisbei viziati sono uno schiaffo in viso).

        Per altro verso, quando qualcuno inizia a parlare non di persone ma di categorie, è chiaro che ha già deciso di utilizzare quella particolare fetta di popolazione per suoi fini di qualche tipo; e per una regola universale, chi ti usa dopo un pò ti scarica. Come ho detto sopra è successo altre volte nella storia, e accadrà anche con gli homo. E’ solo il delirio di questa stagione; una volta divenuti non più vantaggiosi come categoria saranno dimenticati come persone e abbandonati alla loro disperazione. L’ennesima triste storia di sofferenza e ingiustizia.

        • mike scrive:

          lo capiranno quando sarà troppo tardi. non li insospettisce neanche che in Inghilterra, paese di nozze gay legalizzate da poco, ci sono 83 corti volontarie islamiche, ossia 83 posti dove su suolo inglese vige la legge islamica. la quale è un tantinello diversa dai principi su cui si fonda la civiltà europea di matrice cristiana. anche la categoria giuridica dei diritti, cara agli omosessuali, deriva dal cristianesimo. la legge islamica non mi pare che sia sempre dello stesso andazzo. anche, ovvio, verso gli omosessuali. alla fine in Inghilterra se sei gay non musulmano ti va bene, ma se sei membro di uno degli 83 stati nello stato ti va male. già questo dovrebbe far dubitare su cosa davvero vuol fare cameron & C. ma finora, che io sappia, poco o nulla.

    • luca scrive:

      giorgio avresti ragione se non gli zii non gli chiedessero sempre “hai una fidanzatina?” facendoli sentire sbagliati se a loro la “fidanzatina” non interessasse, avresti ragione se non cominciassero fin dalla tenera età a fargli il lavaggio del cervello portandoli in chiesa e dicendogli che se si comportano male “la madonna piange”, avresti ragione se i genitori fossero poi preparati ad accettare un figlio che ha preso una strada diversa da quella che loro volevano!

  6. EP scrive:

    Deriva totale.

  7. beppe scrive:

    ma vi sembra serio stare a discutere anche per ore del delirio ideologico di due ministri. come si fa anche solo a pensare di investire dei bambini dai 3 ai sei anni con discorsi di questo tipo. questo serve solo a spianare il terreno a degli adulti non certo disinteressati. mi sembra più ragionevole putin che non colpisce i gay ma vuole solo che i bambini non siano coinvolti in questa ”campagna acquisti”.

  8. mariam scrive:

    Per Mike, ti rispondi solo su un argomento, perché sul resto posso dire di essere d’accordo con te. Le comunità islamiche non hanno niente contro il cristianesimo, e non lo vogliono eliminare, al contrario! Ben venga il cristianesimo e i valori familiari che veicola, perché in Europa si sta andando verso l’anarchia,

    con la scusa di portare avanti una lotta x diritti degli omosessuali e togliere ogni discriminazione si sta togliendo valore alla famiglia tradizionale, quella in grado di generare. E pensare che secondo la nostra costituzione lo stato ha come nucleo la famiglia… Quel che volevo dire comunque è che i musulmani non sono contro i cristiani, infatti ci sono Paesi in cui cristiani e musulmani vivono fianco a fianco da 14 secoli.

    • luca scrive:

      è proprio questo il vostro errore madornale, pensate che accettando famiglie gay togliete spessore a quelle etero, senza rendervi conto che così non è. il matrimonio gay riguarda i gay, agli etero non li tocca in nessun modo!

      • mike scrive:

        crisi, lavoro sempre più precario da 20 anni (specie dal ’97 grazie a prodi ossia alla sinistra), ideale del divertimento (leggi anche morti del sabato sera), aborto, divorzio, alcool, droga (con qualche inconveniente), infine sostenere l’omosessualità che non permette di procreare. dimmi tu se non è un piano studiato a tavolino per annientare demograficamente, e pure moralmente corrompendo i costumi ma ciò si collega con l’aspetto demografico, una civiltà!
        intanto da noi gli islamici proliferano e gli passano tutto, mentre per noi indigeni europei c’è crisi e lavoro precario. poi, e qui rispondo a mariam, gli islamici ci credono di vincrere contro il cristianesimo. da noi stanno zitti? si, per ora abbastanza. ma sono minoranza. fa che cominciano a morire i vecchi europei, e col ricambio generazionale (=nascite) che non ha coperto i decessi, poi ne riparliamo.

  9. mariam scrive:

    Per Mike, ti rispondi solo su un argomento, perché sul resto posso dire di essere d’accordo con te. Le comunità islamiche non hanno niente contro il cristianesimo, e non lo vogliono eliminare, al contrario! Ben venga il cristianesimo e i valori familiari che veicola, perché in Europa si sta andando verso l’anarchia,
    con la scusa di portare avanti una lotta x diritti degli omosessuali e togliere ogni discriminazione si sta togliendo valore alla famiglia tradizionale, quella in grado di generare. E pensare che secondo la nostra costituzione lo stato ha come nucleo la famiglia… Quel che volevo dire comunque è che i musulmani non sono contro i cristiani, infatti ci sono Paesi in cui cristiani e musulmani vivono fianco a fianco da 14 secoli.

  10. cornacchia scrive:

    Fatemi capire questa vostra insistenza contro l’omosessualità.
    Voi ritenete che l’omosessualità sia un male per la persona e, dunque, volete aiutarla a stare meglio oppure credete che sia un problema per la società, da risolvere anche a discapito della persona?
    Se io dico che i calvi non sono normali, lo faccio esclusivamente per il loro benessere INDIVIDUALE, voi, con gli omosessuali, sembra che lo facciate per altro.

  11. Silvio scrive:

    Ma le corna, in famiglia, le porta la “compagna” o Hollande?

  12. mike scrive:

    nessuno mi ha mai picchiato con un cucchiaio. mia madre mi ha pure detto certe volte, scherzando o altre volte arrabbiata, che me ne ha date troppe poche.
    va bè alla fine mi son rotto il caxxo e ti dico delle cosettine. primo non vi odio. secondo mi date fastidio quando dite di non creare problemi. li create poiché ne siete tanti per cui gli etero faticano a trovarsi un partner. e secondo l’evidenza essere etero sembra essere secondo natura. il discorso che fai di non creare problemi valeva che so fino agli anni ’70. dopo non più, dopo siete aumentati di numero. una duplice prova è che negli anni ’80 c’è stato il boom delle palestre e delle iscrizioni all’università. il perché… indovina. terzo vi stanno usando per tentare di distruggere il cristianesimo. anche qui… come mai UE ed USA non si impongono coi paesi arabi dove davvero vi maltrattano? finchè si tratta di fare missioni di pace vanno giù anche se altri paesi importanti dell’ONU non approvano. però nel difendere i “diritti” di qualcuno no. mai. ovvio che in fondo di voi non gli frega. siete solo marionette per loro. quarto non escludo che abbiano usato tecniche per far si che molte persone (più di quante storicamente lo divenissero) divenissero omosessuali. ne ho già parlato e non ripeto. di certo avrebbe senso perché se ti serve usare una categoria di persone, che pensano in un certo modo, conviene farle pensare in quel modo. nel caso si omosessualizza parte della società e poi col cinema e altro non la si fa riflettere troppo. inoltre non è da escludere che il virus dell’HIV sia stato creato proprio per evitare che gli omosessuali crescessero troppo di numero, altrimenti sarebbero stati troppo poco controllabili. in quel modo non pochi morivano per comportamenti sessuali a rischio. e guarda caso tale virus iniziò a fare vittime alla fine degli anni ’70 per esplodere come problema negli anni ’80. quando erano 18-20 enni i nati dalla seconda metà degli anni ’60, la generazione a partire dalla quale secondo me è iniziata l’omosessualizzazione della società. coloro che si rifugiavano nelle università e che cercavano incontri nelle palestre.
    ho detto tutte cose senza ne capo ne coda? sbaglio a dire che vi prendono in giro, vi usano e vi fanno morire con l’HIV da almeno 3 decenni?
    per me è ora che vi svegliate.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Tempo di restyling per una delle vetture meno convenzionali – almeno esteticamente – degli ultimi anni. In occasione del Salone di Shangai, la crossover Lexus NX beneficia di un lifting di dettaglio cui si accompagnano affinamenti a livello tecnico volti a incrementare il comfort dei passeggeri e a rendere più dinamico il comportamento della vettura. […]

L'articolo Lexus NX: il restyling è sportivo proviene da RED Live.

Non è la prima volta che BMW utilizza la dicitura Rallye per la sua GS: accadde già nel 2013, quando fu una vistosa versione Rallye con telaio rosso e colori Motorsport a celebrare l’uscita di scena del motore ad aria. Ora la dicitura torna in auge sulla BMW R 1200 GS Rallye, che per la […]

L'articolo Prova BMW R 1200 GS Rallye 2017 proviene da RED Live.

Vi abbiamo già parlato del legame (inconsueto) che c’è tra l’ibericissima Seat e l’italianissima Ducati (entrambe con un tedeschissimo proprietario). Un po’ come se lo Jamon Serrano si gemellasse con il Prosciutto di Parma. L’accordo di collaborazione Seat-Ducati una delle tappe nella consegna di una Leon Cupra nuova fiammante ai piloti Ducati Dovizioso e Lorenzo. Nonostante un […]

L'articolo Un Leon di pilota, Dovizioso va in CUPRA proviene da RED Live.

COSA: BIKE FESTIVAL GARDA TRENTINO, quest’anno dura un giorno in più  DOVE E QUANDO: Riva del Garda, Trento, 28-30 aprire e 1° maggio Tra le più importanti rassegne outdoor del comparto ruote grasse il Bike Festival Garda Trentino quest’anno aggiunge un giorno in più al suo (sempre) ricco programma di iniziative. Eventi speciali, escursioni, gare, test, un […]

L'articolo RED Weekend 28-30 aprile e 1° maggio, idee per muoversi proviene da RED Live.

A volte ritornano. Oltretutto quando meno te lo aspetti. Dopo dodici anni di assenza dal panorama europeo, lo storico marchio inglese MG annuncia il rientro nel Vecchio Continente. Un’operazione che avrà inizio nel 2019 e che vedrà protagonista la cinese Saic, dal 2005 proprietaria del brand. Il successo con le spider negli Anni ‘60 La […]

L'articolo MG, il ritorno in Europa è in salsa cinese proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana