Google+

Finalmente un’idea nuova per Napoli: Bassolino vuole ricandidarsi a sindaco

ottobre 22, 2013 Chiara Rizzo

Il Corriere del Mezzogiorno conferma i rumors: «Ma può una città vivere di ritorni? Da Gava a Bassolino a De Magistris, vent’anni trascorsi senza andare da nessuna parte»

Lo scorso 19 ottobre, al teatro San Carlo di Napoli, Antonio Bassolino ha presentato il suo ultimo libro, ma sono in molti a vedere dietro quell’orazione di fuoco sugli ultimi disastri politici di Napoli il suo nuovo programma politico da sindaco. Lunedì e di nuovo oggi, 22 ottobre, il Corriere del Mezzogiorno ha confermato autorevolmente i boatos su una ipotetica ricandidatura di Bassolino nella corsa alla successione di Luigi De Magistris. Solo che il quotidiano, con la penna del direttore Marco Demarco, ha aggiunto anche un punto interrogativo alla notizia: «Può una città vivere di ritorni? Di discontinuità che per essere veramente tali, come Bassolino dice della sua condizione attuale, dovrebbero produrre una riconsiderazione accurata dei propri momenti, e non la mera riproposizione dell’identico?».

CORSI E RICORSI. Il tema sviluppato dal direttore Demarco ruota intorno ad un passaggio chiave della storia partenopea più recente: Bassolino ha iniziato la sua carriera politica proprio con l’elezione a sindaco di Napoli per il centrosinistra. Fu osannato al suo arrivo da primo cittadino, ma di fatto la sua politica non rappresentò il promesso “rinascimento napoletano”, anzi a distanza di anni il capoluogo campano resta al palo. «Bassolino è in questo senso ben dentro la crisi napoletana. Ne è quasi un sintomo», prosegue Demarco, aggiungendo: «Il ritmo stesso della sua fenomenologia politica mette in evidenza lo schema che la città ha adottato per comprendersi in questi anni. Il ciclo di cadute e rinascite che governa la sua carriera, così come la narrazione degli anni Novanta che lo portò a Palazzo San Giacomo, è stato, a guardarlo bene, un modo per addomesticare il peggio e mettersi così sul piano inclinato di una discesa senza fine. La città è stata abituata a immaginarsi eventi, esagerarne la portata, a scoprire poi che gli esiti non corrispondevano a questo immaginario».

FRONTE CONTRARIO A GIGGINO. Con le sue parole il direttore del Corriere del Mezzogiorno sembra voler rievocare i momenti di fuoco che la città ha vissuto nell’ultimo anno: se nel 2012 Napoli sognava di rialzarsi con l’America’s Cup voluta fortemente dal sindaco De Magistris, lo stesso che mandava videomessaggi ad Al Pacino per invitarlo alle falde del Vesuvio, oggi il capoluogo si lecca numerose ferite. L’America’s Cup, come il Giro d’Italia, non solo non hanno rappresentato chance di crescita, ma sono state percepite dalla maggioranza come un incubo fatto di zone chiuse al traffico, mezzi di trasporto pubblici bloccati, impossibilità di spostarsi. Intanto il manto stradale cedeva, arrivando a inghiottire persino palazzi (è il caso di Riviera di Chiaia), i cui inquilini, senza tetto per mesi, si sono visti consegnare a settembre un avviso dal Comune, che imponeva loro di curare tutti i lavori di messa in sicurezza. Ecco com’è finita la rivoluzione arancione, che doveva dare una nuova rotta dopo il disastro dell’amministrazione Jervolino. Oggi, dalle associazioni dei cittadini ai commercianti, passando per tutte le sigle sindacali confederate, c’è un ampio fronte anti-De Magistris. «Il dispositivo che ha prodotto la crisi è sostanzialmente rimasto intatto», conclude Demarco. «Da Gava a Bassolino a De Magistris, e ora forse di nuovo a Bassolino, questo passo della politica cittadina è stato essenzialmente un continuo evocare spettri della decadenza senza che se ne affrontassero mai le determinanti strutturali. Il trauma è sempre stato narrato non per impedirlo ma per legittimare un nuovo corso politico. È così che abbiamo marciato vent’anni segnando il passo. Vent’anni trascorsi senza andare da nessuna parte sono equivalsi a un arretramento reale delle prospettive».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Non è la prima volta che BMW utilizza la dicitura Rallye per la sua GS: accadde già nel 2013, quando fu una vistosa versione Rallye con telaio rosso e colori Motorsport a celebrare l’uscita di scena del motore ad aria. Ora la dicitura torna in auge sulla BMW R 1200 GS Rallye, che per la […]

L'articolo Prova BMW R 1200 GS Rallye 2017 proviene da RED Live.

COSA: BIKE FESTIVAL GARDA TRENTINO, quest’anno dura un giorno in più  DOVE E QUANDO: Riva del Garda, Trento, 28-30 aprire e 1° maggio Tra le più importanti rassegne outdoor del comparto ruote grasse il Bike Festival Garda Trentino quest’anno aggiunge un giorno in più al suo (sempre) ricco programma di iniziative. Eventi speciali, escursioni, gare, test, un […]

L'articolo RED Weekend 28-30 aprile e 1° maggio, idee per muoversi proviene da RED Live.

A volte ritornano. Oltretutto quando meno te lo aspetti. Dopo dodici anni di assenza dal panorama europeo, lo storico marchio inglese MG annuncia il rientro nel Vecchio Continente. Un’operazione che avrà inizio nel 2019 e che vedrà protagonista la cinese Saic, dal 2005 proprietaria del brand. Il successo con le spider negli Anni ‘60 La […]

L'articolo MG, il ritorno in Europa è in salsa cinese proviene da RED Live.

Il marchio Seat ha la sportività incisa in modo indelebile nel proprio DNA. Un’inclinazione caratteriale impossibile da nascondere persino quando a Martorell hanno a che fare con una SUV. Ecco allora che la Ateca, la prima sport utility della storia della Casa spagnola, beneficia della versione FR (Formula Racing), sinora riservata alle “cugine” Ibiza e […]

L'articolo Seat Ateca FR: il SUV ha un’anima sportiva proviene da RED Live.

Prenderà il via dall’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola sabato 29 e domenica 30 aprile il Campionato monomarca MINI Challenge 2017, organizzato con il supporto di ACI Sport. Le sei tappe previste, da aprile a ottobre, si correranno sui più celebri circuiti italici e, chi non potrà partecipare o assistere, potrà godersi la visione in streaming su Dplay, la piattaforma on […]

L'articolo MINI Challenge, al via la nuova edizione proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana