Google+

Facebook vende di tutto, anche la privacy

giugno 8, 2012 Elisabetta Longo

Si continua a parlare di Facebook, e non solo per la sua rapida ascesa discesa a Wall Street. Il problema questa volta è la già tanto discussa questione del trattamento dei dati e della privacy degli utenti, a quanto pare sempre a rischio, tanto che questa settimana un campione selezionato di 270 milioni di iscritti […]

Si continua a parlare di Facebook, e non solo per la sua rapida ascesa discesa a Wall Street. Il problema questa volta è la già tanto discussa questione del trattamento dei dati e della privacy degli utenti, a quanto pare sempre a rischio, tanto che questa settimana un campione selezionato di 270 milioni di iscritti dei 900 milioni totali dovrà rispondere a un referendum apposito. Vuoi tu, utente medio, che il signor Zuckerberg venda i tuoi dati alla pubblicità? Gli iscritti vengono informati in tono rassicurante che i proprietari dei dati resteranno tali, ma le aziende potranno fare delle offerte sulla base degli interessi dell’utente. La maggior parte di noi non è ancora nemmeno riuscita a riprendersi per lo spavento della nuova “timeline”, figuriamoci cosa farebbe se sapesse di questa tratta dei dati.

Altra novità nella gestione dei dati degli utenti riguarda l’età degli iscritti. Fino a oggi i minori di 13 anni non potevano iscriversi, ma l’ostacolo era facilmente aggirabile inserendo un’età fasulla. Per correre ai ripari Mr. Zuckerberg sta quindi pensando a una versione “mini” di Facebook, riservata ai minori di 13 anni, più sicura e più controllata rispetto alla versione attuale. Intanto, il Daily Mail ha rivelato che lo scorso anno in Gran Bretagna, il social network è stato consultato per ben 12300 volte per risolvere casi di omicidio, stupro, adescamenti di minori, minacce di morte, intimidazioni e frode. Un bel quadretto insomma, e per un potenziale o effettivo pedofilo un modo facile facile per contattare un minore e chiedergli foto e appuntamenti. Un detective di Scotland Yard ci ha tenuto a spiegare che Facebook non è il male, esattamente come non lo è un coltello o un auto, ma è l’uso improprio a trasformarlo in mezzo pericoloso. Ormai estirpare Facebook dalla nostra realtà quotidiana è impensabile. L’unico social network che sembrava poter minacciare il colosso Facebook è stato Istangram, l’applicazione per postare foto e condividerle. E Mark Zuckerberg che ha fatto? Semplice. L’ha comprato e sconfitto.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. Mitchel Haberle scrive:

    Reminds me in the “street lit” debate.

  2. car scrive:

    I always was interested in this topic and still am, thankyou for putting up.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana