Google+

Dimissioni Boeri. Masseroli (Pdl Milano): «È in atto opa di Pisapia sul Pd»

novembre 29, 2011 Massimo Giardina

Carlo Masseroli, capogruppo Pdl in Comune a Milano, è intervenuto questa mattina a Radio Tempi: «Tra Boeri e il sindaco era innescata una di bomba a orologeria da quando è nata la giunta. Non ci aspettavamo scoppiasse in tempi così rapidi». «Fatto grave per Milano. Anche il rapporto conflittuale tra Bruno Tabacci e Davide Corritore tra poco esploderà»

Intervenendo questa mattina a Radio Tempi, Carlo Masseroli, capogruppo Pdl in Comune a Milano, ha commentato le dimissioni dell’assessore Stefano Boeri. «Che tra Boeri e il sindaco Giuliano Pisapia fosse in atto una fase di dialettica era noto da tempo. In fondo, era una sorta di bomba a orologeria innescata da quando è nata la giunta. Quel che non ci aspettavamo è che tale bomba scoppiasse in tempi così rapidi». Per Masseroli ciò che è accaduto è molto grave: «Boeri aveva delle “finte” deleghe all’Expo, ma delle vere deleghe alla Cultura. Che la città si ritrovi dopo soli sei mesi a dover cambiare l’assessore è un fatto preoccupante perché segnala un indebolimento di Milano. Proprio in un periodo come questo dove tutti, e penso soprattutto agli investitori internazionali e nazionali, chiedono certezze, Milano non riesce a darle».

Per il capogruppo Pdl è in atto «una opa di Pisapia sul Pd. L’approccio della giunta arancione è quello di fingere di ascoltare tutti, ma poi di imporre quel che si è già deciso». Questo non significa che «la giunta esploderà. Non credo che si dovrà tornare a elezioni in tempi brevi. Penso però che le dimissioni di Boeri siano un segnale che all’interno della maggioranza e in Comune ci siano gravi problemi. Anche il rapporto conflittuale tra l’assessore al Bilancio Bruno Tabacci e il direttore generale Davide Corritore, che finora è stato tenuto nascosto sotto la sabbia, tra poco esploderà».

In verità, Corritore è solo un intermediario: il vero scontro è con il sindaco. «Le deleghe alle aziende partecipate sono del sindaco e non dell’assessore Tabacci», ha spiegato Masseroli. «Il sindaco, negli indirizzi iniziali, si era valso dell’aiuto del Direttore generale. Di fatto, è accaduto che tutte le pratiche che hanno avuto a che fare con le partecipate sono state sempre gestite da Tabacci a prescindere dalle indicazioni del DG che si è ritrovato a fare il compitino indicato da Tabacci». Questo scontro, però, finora, è rimasto nell’ombra, anche grazie all’abilità politica dell’assessore al Bilancio che, «essendo più furbo di Boeri» ha fatto in modo che i problemi non emergessero. «C’è da dire – ha concluso Masseroli – che lo stesso sindaco si è detto perplesso su come Tabacci sta gestendo il processo di vendita delle quote Serravalle. Penso che alla fine Pisapia si sia convinto che il modo poco trasparente usato da Tabacci comunque porti alle casse del Comune delle risposte di cui il sindaco ha bisogno».
Twitter: @giardser 

Ascolta l’intervista a Carlo Masseroli
[podcast pid=110/]

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download