Google+

Delitto di Perugia, Bongiorno: «Nessun “bunga bunga” tra Amanda e Raffaele»

gennaio 9, 2014 Chiara Rizzo

La parola alle difese nell’udienza odierna del processo per il delitto di Meredith Kercher: «Il rapporto tra Amanda e Raffaele era tenero. Ma lei era “il mostro”perfetto per l’accusa»

Dopo la pausa natalizia è ripreso in aula il processo per il delitto di Meredith Kercher davanti alla corte d’Assise d’appello di Firenze. Oggi la parola è andata alla difesa dei due imputati, Raffaele Sollecito e Amanda Knox. «In questo processo il movente sembra un optional. Ne abbiamo sentiti due e questo la dice lunga sulla fluidità del processo» ha detto uno degli avvocati di Sollecito, Giulia Bongiorno.

«NESSUN BUNGA BUNGA». L’avvocato Bongiorno nella sua arringa si è soffermata sulla figura di Amanda Knox: «Così americana, con un cognome sexy, venne rappresentata come disinibita, una ventenne che andava a letto con tutti, astuta, con quel soprannome, foxy: Amanda è diventata protagonista di quel festino ed è il sole che illumina gli indizi a carico di Raffaele. Perugia non voleva pensare che uno sconosciuto, un mostro, fosse entrato in una casa e avesse ucciso una studentessa. E allora ci fu il “miracolo” e si scelse il movente emotivamente più tranquillizzante, un festino finito male». Poi l’avvocato ha proseguito: «Raffaele non era un cagnolino. Non è che può uccidere per amore di Amanda. Non esageriamo. Il rapporto che c’era fra Amanda e Raffaele era tenero, appena sbocciato, non ha nulla a che fare con il ‘bunga bunga’, è un bacio che si dà solo con il naso». Bongiorno ha concluso, andando all’attacco dell’accusa: «Per alcuni investigatori, i primi sospettati sono come i primi amori, non si dimenticano, anche se le figure di Amanda e Raffaele risultano subito incompatibili con la figura di Guede». Il 20 gennaio è prevista l’udienza in cui l’accusa, rappresentata dalla procura generale, potrà replicare. La sentenza è prevista per il 30 gennaio nel tardo pomeriggio.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.