Google+

Intervista – Il corpo che elabora e denuncia di Regina José Galindo

aprile 4, 2014 Mariapia Bruno

Leone d’Oro alla 51esima Biennale di Venezia come migliore giovane artista, Regina José Galindo (Guatemala City, 1974) è protagonista della mostra Estoy Viva, aperta al PAC – Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano fino al prossimo 8 giugno. Artista tra le più rappresentative del panorama latinoamericano, racconta a Tempi.it le peculiarità della sua arte molto fisica.

Regina, il tuo corpo è lo strumento della tua arte: esplora, soffre e racconta come i mali del mondo (gli abusi, le discriminazioni, il razzismo) influenzano le nostre vite. Quando e come hai iniziato ad elaborare questo concetto nella tua mente e attraverso le tue performance?

Fin dall’inizio sono stata accompagnata da una preoccupazione latente per il mio contesto. Il disagio per quello che non capivo è stato una spinta fondamentale per la decisione di cominciare ad esprimermi. In primo luogo attraverso la parola, in seguito attraverso il corpo. Un corpo che esplora e denuncia, che non soffre. Elabora, crea, discute.

Il corpo personale è riflesso di un corpo collettivo e sociale. Come i tuoi lavori coinvolgono e stimolano la sensibilità degli spettatori?

Attraverso l’onestà del concetto, è questo quello che mi piace supporre.

La mostra al PAC di Milano è strutturata in cinque sezioni: Politica, Donne, Violenza, Organico e Morte. L’urgenza riguarda, quindi, i diritti dell’uomo. Come il potere della tua arte può aiutare a superare i limiti umani?

Credo che l’arte abbia un potere. Limitato, certo, ma alla fine bisogna usarlo. Ha il potere della discussione, del dibattito aperto, ed è attraverso il dialogo che ogni limite può essere superato. Attraverso ogni parola detta, ogni parola ascoltata, i confini cominciano ad indebolirsi.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Arexons lancia un’applicazione per rispondere a dubbi e curiosità sui prodotti più indicati per la cura e la manutenzione dell’auto.

La monovolume coreana, disponibile anche a sette posti, beneficia di un restyling di metà carriera che porta in dote inedite dotazioni multimediali e di sicurezza. Grazie a un nuovo pack tecnico si riducono i consumi del 1.7 td da 115 cv.

Debutta a Parigi l’edizione limitata a 50 esemplari della serie speciale ispirata al marchio nautico italiano. Alla dotazione full optional e alle finiture ricercate si accompagnano motori a benzina 1.2 aspirato da 69 cv o 0.9 TwinAir turbo da 85 o 105 cv.

Grazie alla partnership con l'azienda di Asolo, l'airbag per motociclisti entra nella collezione BMW Motorrad. Ci sono proposte di vari colori, per uomo e donna.

Gli atleti dello scatto fisso saranno a Milano, il 1 ottobre, per giocarsi la vittoria finale del Red Hook, il criterium più ardito del mondo.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana