Google+

Bangalore (India), rettore di seminario ucciso con colpi di mattone alla testa

aprile 3, 2013 Redazione

Padre K. J. Thomas, rettore del seminario di Bangalore, è stato ucciso il giorno dopo Pasqua. Un delitto «brutale, terribile e senza senso»

tratto da Zenit.org – Proprio il giorno dopo Pasqua, la cristianofobia è tornata a colpire in India. L’omicidio di padre K.J. Thomas, 65 anni, rettore del seminario di Bangalore, nel Sud del Paese, è avvenuto l’altro ieri mattina, presumibilmente tra le 2.30 e le 3 del mattino, ora in cui sono state udite delle grida strazianti.

Gli assassini, attualmente a piede libero, si sarebbero introdotti all’interno del seminario, favoriti dalla pioggia battente, assestando al sacerdote alcuni colpi di mattone sulla testa.

A scoprire il corpo senza vita di padre Thomas, è stata la sorella del rettore, una religiosa, che, lo attendeva all’aeroporto. Non avendo ricevuto alcuna risposta alle sue telefonate, la suora si è recata di persona al seminario, trovando così il corpo martoriato del fratello, riverso nella mensa della struttura diocesana.

Le forze dell’ordine stanno seguendo la pista del furto aggravato dall’omicidio, poiché mancano all’appello alcuni documenti dall’ufficio di padre Thomas e dall’amministrazione.

Il delitto è stato definito “brutale, terribile e senza senso” dall’arcivescovo di Bangalore, monsignor Bernard Moras. Interpellato dall’agenzia Asia News, il presule ha descritto padre K. J. Thomas come “un sacerdote pio e pacato, la cui morte rappresenta una grave perdita per tutti noi e per il seminario in particolare”.

Da parte sua, il cardinale Oswald Gracias, presidente della Conferenza Episcopale Indiana, ha espresso le proprie condoglianze alla famiglia di padre Thomas, agli studenti e allo staff del seminario. Il rettore assassinato “era un caro amico e un sacerdote umile, compassionevole, rispettabile e dal cuore buono, amato da tutti”, ha affermato il cardinale Gracias.

La salma del sacerdote indiano, sarà trasportata nelle prossime ore a Ootacamund, sua diocesi natale, dove si celebreranno i funerali, nella data che sarà stabilita dal vescovo locale.

Nel frattempo decine di sacerdoti, seminaristi e laici, hanno celebrato ieri mattina una messa in suffragio di padre K. J. Thomas.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana