Google+

Aridatece la Casta. La grillina vorrebbe un Capo dello Stato ggiovane (peccato che debba avere almeno 50 anni)

aprile 15, 2013 Redazione

Gaffe con scoordinato rattoppo della capogruppo grillina Lombardi. No anche a Emma Bonino. Per le sue posizioni su aborto, eutanasia, diritti civili? Ma va là

Vorrebbero cambiare la politica italiana, ma forse prima è meglio che si studino un po’ le sue regole. L’ultima gaffe, che Radio radicale ha messo on line, l’ha fatta Roberta Lombardi, capogruppo alla Camera del Movimento Cinque Stelle. Intervistata su quale fosse il suo candidato ideale alla presidenza della Repubblica, Lombardi ha detto che l’età non conta tanto che «non mi pare ci sia scritto in Costituzione». Largo ai giovani dunque. Il problema è che, secondo la Carta, il Capo dello Stato deve avere almeno cinquant’anni (non esattamente l’età di un imberbe, insomma).
Lombardi, dopo che la giornalista le ha fatto notare la gaffe, ha cercato di aggiustare il tiro: «Nel senso», si è corretta, «che non c’è scritto dagli ottanta in su, o dai settanta in su, che è l’età media dei candidati».

EMMA BONINO. In ogni caso, prosegue la capogruppo, «deve essere una persona, uomo o donna, di altissima professionalità, specchiata come moralità e in assenza di conflitti di interesse». In particolare, pur non essendo «una questione prioritaria», a Lombardi piacerebbe fosse una donna». E chi è l’unica donna nella rosa dei candidati del Movimento scelta dai web-elettori grillini? Emma Bonino. Solo che, sul suo nome, Lombardi frena: «Fa parte di questo sistema che a noi non piace. A titolo personale, nulla quaestio, ma è una persona che da trenta quarant’anni è all’interno del sistema politico».
Insomma, fa parte di quella casta che i grillini vedono come fumo negli occhi. «In più – prosegue – ha delle posizioni sulle liberalizzazioni che vanno contro il nostro programma». Quali liberalizzazioni? Quelli dui cosiddetti diritti civili, eutanasia, aborto eccetera? Ma no. Lombardi si riferisce «all’acqua pubblica, che secondo noi deve rimanere in mano allo Stato».

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

3 Commenti

  1. Sergio says:

    A proposito di Presidente della Repubblica. Visto i risultati delle Quirinarie o come si chiamano domando: Che differenza c’è tra i 5 stelle e la sinistra sia “normale e giusta” che “sinistra sinistra”? Le persone di riferimento sono le medesime, le stesse da anni e anni!!!! Manca Fazio (Fabio) così avremmo un ex comico capo partito e un ex comico,, attuale lustrascarpe dei potenti, presidente della Repubblica!!!!

    • ragnar says:

      Ma tanto ci sono giá il pagliaccio (Bersani) e il barzellettiere (Berlusconi). Manca solo Giacobbo (non saprei come classificare la sua categoria) e siamo a posto

      • Giulio Dante Guerra says:

        Beh, Giacobbo potremmo definirlo “fantascientista”. Ma non occorre lui, c’è già Grillo, a rappresentare quella categoria: ve lo ricordate quando faceva in TV la pubblicità ad uno yogurt, dialogando col mostriciattolo (anzi, “mostricione”) extraterrestre?

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download