Google+

Argentina. Femministe assaltano cattedrale. «Intolleranti come l’Isis»

ottobre 15, 2015

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

7 Commenti

  1. Giannino Stoppani says:

    Io ho presentato il mio dorso a chi mi percuoteva,
    e le mie guance a chi mi strappava la barba;
    io non ho nascosto il mio volto
    agli insulti e agli sputi.
    (Isaia 50:6)

  2. EquesFidus says:

    Quanto avvenuto, tra l’altro, è la fotocopia di quanto avvenuto il 10 ottobre 2012: stesse modalità, solo diversa città (allora Posadas); certamente non è un caso.

  3. Filippo81 says:

    Una Nazione in cui sono permesse queste aberrazioni è una nazione con istituzioni di me..a !

    • Giuseppe says:

      Esatto. Quindi tra poco arriveranno anche da noi.
      Provate a leggere – ci vuole pazienza ma vale la pena per informarsi – i commenti ai blog del “fatto quotidiano”: vedrete quale odio grondano contro noi cattolici, la chiesa, il papa. Di qualunque argomento tratti il blog, è sempre colpa nostra.
      Ho fatto la prova: se tenti di intervenire facendo un ragionamento pacato ma fermo, ti censurano. Però uno che scrive: “Se vado al potere la prima cosa che faccio è fucilare il Papa e tutti i preti” lo pubblicano [è di tre o quattro giorni fa].
      E i grandi [cogliere l’ironia nell’aggettivo, please …] vaticanisti e commentatori di Repubblica e Corriere alimentano di continuo questo odio con le loro vellutate falsità.
      Quindi, armarsi di santa pazienza e prepararsi alla testimonianza e alla lotta.

  4. yoyo says:

    Lo Stato e la nazione argentina non centrano nulla in queste cose, che sono transnazionali e non puoi farci granché. La democrazia così come è intesa oggi obbliga a far parlare tutti. La polizia è intervenuta tutto sommato tempestivamente. Piuttosto facciamoci domande sul furore agghiacciante di quelle donne, sul loro odio globale a tutto ciò che esprime amore alla vita. Giovanni Paolo II aveva ragione: quella è cultura di morte!

  5. Sebastiano says:

    Ma com’è che i giornali e le TV non ne hanno parlato? O non se ne può parlare per paura di offendere le assaltatrici e la loro “democratica e libera espressione” in favore dei loro “diritti civili”?

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Tutta nuova, la berlina del Leone graffia molto di più rispetto al passato. Perché è più corta e bassa, ha un design dinamico e la solita attenzione al look by Peugeot. La toccheremo con mano al prossimo Salone di Ginevra

L'articolo Nuova Peugeot 508, la berlina si fa bella proviene da RED Live.

Basata sulla piattaforma EMP2, ha due lunghezze, un bagagliaio smisurato e interni da berlina di lusso. Per elevare verso nuovi orizzonti il concetto di veicolo Multispazio

L'articolo Peugeot Rifter, la nuova multispazio a Ginevra proviene da RED Live.

Una storia, quella delle Sportster, nata nel 1957 e destinata a continuare senza sosta e senza eclatanti sorprese. Anche quest’anno infatti la famiglia si allarga e lo fa grazie a due nuove interpretazioni che combinano lo stile rétro ispirato ai canoni classici del mondo custom e le prestazioni pungenti del motore V-Twin 1200 Evolution.  IRON […]

L'articolo Nuove H-D Sportster Forty-Eight Special e Iron 1200 proviene da RED Live.

In attesa di vederla sulle strade a fine anno, la city car approda a Milano in occasione Fashion Week, con livrea e interni a cura del direttore creativo della Maison Moschino

L'articolo Renault Clio in salsa pop proviene da RED Live.

720 CV e oltre 340 km/h per la Ferrari con il motore più potente di sempre. Strettamente derivata dalle corse, porta al servizio di tutti i piloti tecnologie e prestazioni sopraffine. A Ginevra sapremo anche il prezzo, naturalmente per pochi

L'articolo Ferrari 488 Pista, la tecnologia è da Formula 1 proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi