L’Ungheria spiegata ai bruxellesi. Cosa c’è su Tempi in edicola

Per dire che il popolo di Orbán “ha bocciato il no ai migranti” ci vuole molta ignoranza della storia europea e delle anime di un paese entrato nell’Unione per riavere la propria libertà.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

tempi-orbanPer dire che il popolo di Viktor Orbán “ha bocciato il no ai migranti” ci vuole molta ignoranza della storia europea e delle anime di un paese entrato nell’Unione per riavere la propria libertà. Tempi in edicola oggi dedica la copertina all’uomo nero, così ce lo presentano, che guida l’Ungheria. E ricorda quanto accadde, proprio sessant’anni fa, quando la rivolta che spaventò i sovietici finì repressa nel sangue.

DALLA FUGA ALL’ACCOGLIENZA. In Colombia don Rito ha visto con i suoi occhi la furia omicida dei narcos, familiari cadere a terra senza vita. Sa bene cosa vuol dire abbandonare la propria casa. Oggi nella sua parrocchia a Ventimiglia ospita quei migranti che tutti respingono. Era guardato con diffidenza. Ora non più.

IL GRANDE TRANELLO. Dal Grande Fratello alle Iene, la sostituzione della coscienza personale con quella collettiva (politicamente corretta) è diventata uno show nazionalpopolare? Rispondono Aldo Grasso, Maurizio Caverzan e Martino Clericetti. E un’intervista a Luca Bizzarri.

È L’INIZIO DI UN CAMMINO INEBRIANTE. Uscire dopo cinque anni e mezzo di prigione e riscoprire cos’è un bicchiere di vetro. Portarsi dentro dolori e scene terribili, ma anche la consapevolezza di cosa è essenziale nella vita. «Ora ho un patrimonio: il mio tempo».

NON SIAMO FOTO DA BROCHURE. La replica di Stephanie Raeymaekers al direttore di Men Having Babies, organizzatore della fiera dell’utero in affitto a Bruxelles: «Fate affari sulla nostra pelle».

IL POETA MISSIONARIO. Un convegno fiorentino sull’Alighieri mette a fuoco la sua capacità di comunicatore. «Dante sa parlare all’uomo di oggi perché, narrando di sé, affronta le lotte, eterne, dell’essere umano».

JEAN VALENTI. L’incredibile epopea di un uomo di Dio, di patria e di famiglia. Che nemmeno il lager russo ha saputo spezzare.

Inoltre, come sempre, le rubriche dei nostri Amicone, Farina, Corradi, Corigliano, Fred Perri, padre Aldo Trento, Mantovano, Clericetti, Tortorella, Fortunato… Gli abbonati possono leggere e scaricare la rivista all’indirizzo settimanale.tempi.it. Qui trovate l’elenco delle edicole in cui è acquistabile.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •