Tutto come previsto: Boeri tiene la Cultura, ma perde l’Expo

Alla fine, come anticipato da tempi.it, Stefano Boeri ha mantenuto la carica di assessore alla Cultura, ma ha perso le deleghe all’Expo. Le competenze di Expo passeranno ora a un comitato interassessorile che sarà presieduto da Pisapia. Boeri, ora sotto tutela del Pd, si avvicinerà a Montezemolo?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Alla fine, come anticipato da tempi.it, Stefano Boeri ha mantenuto la carica di assessore alla Cultura, ma ha perso le deleghe all’Expo. Le competenze di Expo passeranno ora a un comitato interassessorile che sarà presieduto da Pisapia.

Che dovesse finire così era chiaro già da qualche giorno, ma solo oggi se ne è avuto la certificazione ufficiale. Boeri è stato convinto innanzitutto dal suo partito a “fare un passo indietro”, a rinunciare all’Expo (su cui, in realtà, come ha spiegato a tempi.it Carlo Masseroli del Pdl, aveva solo “deleghe finte“), ma a mantenere la Cultura.

Pisapia ha accettato, anche perché la conclusione della vicenda gli consente di apparire vincitore e di rafforzare la sua leadership. È, infatti, chiaro che ora Boeri sarà messo sotto tutela dal Pd e ogni sua mossa sarà vagliata con grande attenzione (leggi l’intervista a Carmela Rozza del Pd). Addirittura c’è chi già lo dà perso e interessato ad altri progetti politici (leggi: Montezemolo).

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •