Scordatevi la rivoluzione: siamo tutti indagati

Sono tutti lì ad ammiccare alle viscere di chi ormai considera l’avviso di garanzia come il massimo strumento di delegittimazione antropologica; ma sono tutti lì con qualche peccatuccio sotto il cuscino