Combatteremo il sessismo con il porno rosa?

Mentre i casi Weinstein si moltiplicano ovunque, in Olanda parte lo show tv “Stupro o no?”. Una domanda che non dovrebbe esistere e che però siamo costretti a farci

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il tragico equivoco che non ci difende da nessun abuso

Basta aggirarsi nei siti più seguiti, constatare la teorizzazione continua della fatuità del piacere, che però è considerato l’unico bene eterno, con la rincorsa spasmodica dell’attimo fuggente. L’altro/a? Non esiste.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Katy Perry ha due tweet da paura (sessismo)

Neanche le battute di una comica lesbica e liberal si salvano dal clima dell’era Weinstein. O è un complotto della destra maschilista? Il Correttore di bozze indaga

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ipocrisie tartufesche sui porconi di potere

Woody Allen ha descritto con candore la situazione. I maschi vivono grandi difficoltà. Non sanno bene dove mettere le mani in senso esistenziale, altro che intraprendenza sotto le gonne

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •