Il dodicesimo cammello

NOVEMBRE 2018
Coi sussidi e le mance di Stato finirà ai coltelli. Solo il dono può salvarci dalla faida sociale nel deserto dell’individualismo (non ruminateci troppo e leggete a pagina 20)

La società dell’armistizio

OTTOBRE 2018
Per evitare conflitti abbiamo rinunciato alla verità. Ci accontentiamo di un bel girotondo sul mondo per sentirci in pace. Stiamo danzando su una polveriera

Tutti dovrebbero fare un po’ di galera nella vita

SETTEMBRE 2018
Non c’è giustizia senza perdono e non c’è perdono senza giustizia. Storie non edulcorate di ladri, rapinatori e poco di buono che hanno visto la propria esistenza redenta e finalmente liberata da un incontro dietro le sbarre

Chi siamo noi per educare?

AGOSTO 2018
I millennial sono la generazione più coccolata eppure più sfortunata della storia. Hanno tutto a portata di mano e non sanno che farsene. Ci vuole un bel coraggio per proporgli un senso. Ci vuole un popolo

All’interno: Speciale Meeting > L’intervista a Giorgetti, il realismo di Guardini, il libro di Scola

Kamikaze

LUGLIO 2018
Storie di uomini che si sono tuffati a capofitto in imprese “suicide”. Perché il fine della vita non è vivere, ma dare tutto (proprio tutto) per qualcosa di più grande dell’esistenza stessa

L’altro Sessantotto

MAGGIO 2018
1968-2018. Rovesciare la prospettiva per capire quello che è iniziato cinquant’anni fa. La libertà non vi farà liberi

Se tutto è gratis, il prodotto sei tu

APRILE 2018
Indagine non talebana sopra i social network e l’uso che ne facciamo. E qualche buona idea per una sana educazione dei nostri figli “nativi digitali” (c’è vita oltre lo smartphone)

Voglio la Luna

MARZO 2018
Le superpotenze tornano a sfidarsi nello spazio, miliardari eccentrici sognano vacanze in hotel di lusso con vista sulle galassie, imprenditori visionari promettono viaggi “andata e ritorno” da Marte. Da Camus a Leopardi, dall’Odissea di Kubrick fino all’Ulisse dantesco, cosa ci fa bramare il Cielo?

Viva l’Italia, abbasso lo Stato

FEBBRAIO 2018
Nel paese dove niente funziona perché tutto finisce nei cassonetti della burocrazia e del centralismo, c’è un popolo che chiede solo la libertà di fare e di esprimersi. Idee e criteri per un voto utile e consapevole