No al matrimonio gay. Petizione a Matteo Renzi

Le associazioni aderenti e i cittadini firmatari chiedono al presidente del Consiglio di rinunciare a questo progetto di legge, a tutela e rispetto della famiglia fondata sul matrimonio di un uomo e una donna.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

A settembre, secondo le intenzioni del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, in parlamento sarà presentata ed approvata una legge sulle civil partnership, ovvero sulle unioni civili tra persone dello stesso sesso.

L’idea di fondo è quella di introdurre il matrimonio gay senza chiamarlo con questo nome.

La legge sarà fondata sul principio secondo cui «alle unioni civili tra persone dello stesso sesso si applicano tutte le disposizioni previste per il matrimonio…» escluso il diritto di poter adottare. La legge prevederà però la cosiddetta stepchild adoption, ovvero la possibilità per un membro della coppia di adottare i figli del partner.

Dopo l’approvazione di questa legge, la possibilità per le coppie formate da persone dello stesso sesso di adottare figli sarà sempre più concreta, come mostra il caso della Gran Bretagna.

Con questa petizione, CitizenGO, le altre associazioni aderenti e i cittadini firmatari chiedono a Matteo Renzi di rinunciare a questo progetto di legge, a tutela e rispetto della famiglia fondata sul matrimonio di un uomo e una donna.

Qui per firmare

Associazioni promotrici: Alleanza Cattolica, Associazione Arché, Associazione Culturale Identità Europea, Associazione Nonni 2.0, CitizenGO, Comitato Famiglia Educazione Libertà, Comitato “Sì alla Famiglia”, Europei per la Manif – Dodici Stelle, Famiglie Numerose Cattoliche, Fondazione “Novae Terrae”, Giuristi per la Vita, La Manif Pour Tous Italia, La Nuova Bussola Quotidiana, Movimento Cristiano Lavoratori, Movimento per la Vita, Notizie Pro Vita, SOS Ragazzi

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •